Guai per Cristiano Ronaldo, dopo Kathryn Mayorga accusato da un’altra donna

L’onda del #metoo non risparmia Cristiano Ronaldoaccusato di violenza sessuale da una donna che avrebbe ricevuto 375 mila dollari per tacere. E’ quanto emerge dalle carte di una denuncia civile presentata da Kathryn Mayorga, 34 anni, presso una corte del Nevada, secondo quanto riportano il Wall Street Journal, la Cnn e altri media americani. I fatti, di cui per la prima volta parlò Der Spiegel nel 2017, risalirebbero al 2009 quando la donna – secondo il suo racconto – sarebbe stata aggredita da Ronaldo in una camera di albergo a Las Vegas. Dal racconto della donna emerge che più volte lei urlò invano ‘no’ e ‘basta’ nel tentativo di fermare il calciatore. Questi – sempre secondo quanto afferma Mayorga nella denuncia presentata in tribunale – dopo l’aggressione si sarebbe poi scusato. Su Instagram Ronaldo parla di ‘fake news’: “Vogliono farsi pubblicità attraverso il mio nome. E’ normale.
Facendo il mio nome vogliono acquisire fama. Ma è parte del mio lavoro. Io sono un uomo felice, è tutto a posto”.

E’ inevitabile quindi che le parole ‘Cristiano Ronaldo violenza sessuale’, siano le più ricercate in rete.

La foto del presunto accordo con Kathryn Mayorga

Si aggiunge un altro tassello alla telenovela sullo scandalo sessuale che ha come parola chiave Cristiano Ronaldo violenza sessuale. La rivista Der Spiegel, ha infatti pubblicato il testo del presunto accordo segreto firmato dall’attaccante della Juventus e da Kathryn Mayorga, la donna che ha accusato il portoghese di averla stuprata nella sua camera il 13 giugno 2009 al Palms Hotel di Las Vegas.

Il documento, risalente al 2010, è stato pubblicato solamente in queste ultime ore. Stando a quanto si legge, Kathryn Mayorga, previo il pagamento di 375mila dollari, si impegnava a tenere il silenzio su quanto accaduto. Dal canto suo, CR7 le avrebbe dovuto consegnare i risultati di un suo test HIV per tranquillizzarla. A rendere pubbliche le foto sarebbero stati degli hacker, i quali si sarebbero impossessati dei documenti riguardanti lo scandalo ‘Football Leaks’. Grazie alla pubblicazione di questi file, l’ex modella ha potuto intentare una causa civile nei confronti del campione portoghese della Juventus. Intanto, però, la polizia pare aver smarrito le prove in suo possesso.