In fuga da Napoli a Cannes, arrestato il latitante 'boss dei farmaci'
In fuga da Napoli a Cannes, arrestato il latitante 'boss dei farmaci'

In fuga da Napoli a Cannes, arrestato il latitante ‘boss dei farmaci’. I Carabinieri del NAS arrestavano G.B, ritenuto elemento apicale di un sodalizio criminale dedito al traffico internazionale di farmaci provento di reato. L’uomo, irreperibile dal marzo 2021, era destinatario di un provvedimento emesso dall’Autorità giudiziaria pontina, titolare dell’indagine. E’ ritenuto responsabile dei reati di associazione per delinquere finalizzata al traffico internazionale di farmaci, falso, furto, ricettazione e truffa ai danni del sistema sanitario nazionale.

Nella serata di ieri in provincia di Cannes, città dove il latitante aveva trovato rifugio, personale della Police Nationale Francese (Brigade de Recherche et d’intervention di Nizza), attivato dal Servizio di Cooperazione Internazionale di Polizia Italiano e su precisa indicazione dei Carabinieri del NAS di Latina, catturavano l’uomo cinquantaquattrenne originario della provincia di Napoli ora in carcere in attesa di estradizione.

OPERAZIONE FARMACO VIAGGIANTE

La localizzazione da parte dei Carabinieri del NAS effettuava in esecuzione di un Mandato di Arresto Internazionale emesso dal G.I.P. del Tribunale di Latina Pierpaolo Bortone a seguito dell’irreperibilità dell’indagato che nel mese di marzo 2021 si era sottratto all’arresto nell’ambito dell’indagine denominata “Farmaco Viaggiante”, coordinata dal Procuratore Aggiunto Carlo Lasperanza unitamente al Sostituto Procuratore Daria Monsurrò della Procura della Repubblica di Latina.

TRUFFA SUI FARMACI

L’indagine aveva permesso di disarticolare un sodalizio criminoso, con sede a Sant’Antimo, dedito alla spendita di ricette mediche false e riconducibili a bollettari oggetto di furti, con cui il gruppo acquisiva indebitamente farmaci ad alto costo (totalmente a carico del SSN apponendo falsi codici di esenzione) nelle farmacie delle regioni Lazio, Toscana e Lombardia. Quindi determinando in alcuni casi anche l’indisponibilità di tali medicinali.

La cattura di ricercato rappresenta la conclusione di un’intensa attività svolta dal Nucleo Pontino, in continuo coordinamento e direzione da parte della Procura di Latina, che ha consentito di fare luce sulle false generalità utilizzate in Francia dal latitante e quindi di rendere possibile la sua localizzazione ed individuazione.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.