Michele ucciso in Messico, sparato mentre festeggiava la vittoria dell'Italia
Michele ucciso in Messico, sparato mentre festeggiava la vittoria dell'Italia

Un volontario italiano ha perso la vita in Messico, ucciso a colpi di pistola in strada. Si tratta di Michele Colosio, 42enne di Borgosatollo (Brescia). Come scrive il Giornale di Brescia, l’uomo, ex tecnico di radiologia agli Spedali civili, da dieci anni faceva la spola tra l’Italia e il Messico per seguire progetti di cooperazione.

Ucciso mentre festeggiava la vittoria dell’Italia

Secondo quanto riportano i media locali, Michele Colosio è stato ucciso a San Cristbal de Las Casas, in Chiapas, città martoriata dallo scontro tra gruppi armati. L’uomo stava festeggiando la vittoria dell’Italia agli Europei di calcio a pochi isolati da casa. A Brescia vive ancora la madre che è in contatto con le autorità per il rientro della salma.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.