19.4 C
Napoli
lunedì, Settembre 26, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

Chi è Laura La Divina, dagli abusi subiti al riscatto sui social: la trans napoletana è una webstar


“Segui il mio profilo reale, l’unico ufficiale. Sono io la Divina, combattimi”. Questa la didascalia a margine del profilo dell’oramai famosa Laura La Divina, famosa webstar trans. Salvatore all’anagrafe, Laura è oggi una delle più seguite sui social dove oramai è da più di 10 anni. Era il 2010, infatti, quando Laura fece il suo esordio su Youtube. Il canale non era però il suo ma quello di una sua amica. La sua simpatia, però, subito diventò virale.

Sin da piccola mi sentivo donna in un corpo da uomo. Mi sono vestita da donna già a 18 anni… In verità Salvatore non è mai esistito, mi sono sentita sempre Laura: ho sempre amato ballare, andare per feste, fare spettacolo, show“, ha detto in un’intervista.

I suoi scontri/confronti con altre transessuali napoletane cominciano a fare la storia e i suoi video cominciano a moltiplicarsi. Tuttavia, attraggono anche persone che non le risparmiano critiche.

Dopo Youtube è passata ad Instagram e TikTok, dove vanta migliaia di followers e milioni di like.  Da un po’ di tempo a questa parte è diventata celebre su TikTok anche grazie alla canzone dove un ragazzo urla “Lauraaaaa” (la canzone è stata realizzata assieme a Enzo Bambolina).

Oggi Laura canta e ride, ma alle sue spalle ha un passato burrascoso fatto di violenze e soprusi.  “All’età di 22 anni sono stata costretta a lasciare la casa dove vivevo con mia madre“, ha raccontato a Il Mattino.A 13 anni sono stata violentata. Fu uno sconosciuto che mi prese con la forza per strada, quando vivevo a Ponticelli. Fino a poco tempo fa non riuscivo neanche a parlarne, oggi ho capito che devo liberarmi del dolore se voglio cacciare via questo mostro. Ho iniziato il percorso per completare la transizione e un giorno mi piacerebbe trovare un uomo da sposare”.

https://www.tiktok.com/@laura.la.divina.official

Laura ha raccontato, per mezzo di un’intervista a Il Mattino, di aver sofferto moltissimo nel corso della sua vita. Già dall’infanzia non si è mai sentita a suo agio in panni maschili e ha sempre aspirato a somigliare a una bambina. Forse proprio per le sue sembianze delicate, ha anche attratto, purtroppo, attenzioni indesiderate. Con il dolore che la accompagnava Laura ha ufficialmente deciso, all’età di 18 anni di essere una donna.

Nel corso degli anni ha continuato a postare foto e piccoli video. Ha svelato di cercare l’amore della sua vita e di aspettarlo, di crederci sempre.

Ha anche raccontato la sua transizione, spiegando di essersi sottoposta a diversi interventi per arrivare, adesso, ad avere l’aspetto che ha. Un percorso faticoso che, in ogni caso, non le ha tolto la voglia di fare e di vivere. Sul suo profilo Instagram Laura è esuberante.

La svolta è arrivata a maggio di quest’anno, quando su Youtube è stato rilasciato il brano Divina. Si tratta di un pezzo dance/neomelodico realizzato con Ricardo Ruhga e Enzo Bambolina, divenuto immediatamente un tormentone. La parte della canzone che recita “Eccomi sono io la Divina, sono solo io” ha fatto sì che i maggiori influencer di TikTok si cimentassero in reinterpretazioni.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Condannato a morte dal suo clan, chiesta la stangata per gli Abbinante

Era stato condannato a morte dal suo clan per una relazione con la moglie di un altro affiliato della...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria