[VIDEO]. I primi passi di Laura dopo la malattia, il più grande regalo per i suoi 18 anni

Quando la vita ti inchioda su una sedia a rotelle puoi solo imparare a correre più veloce. E’questa la storia di Laura Vela diciottenne napoletana che da anni convive con una malattia rara che le ha paralizzato gli arti inferiori. Alla tenera età di 11 anni Laura ha incontrato la mielite trasversa dall’origine oscura. Da allora la sua vita è cambiata. Anni difficili trascorsi tra un ospedale e l’altro, cercando cure, intraprendendo la riabilitazione. Il Santobono Pausilipon di Napoli è diventato per lei e per la sua famiglia una seconda casa. Un luogo dove, grazie all’aiuto dei medici ha continuato la dura battaglia. Il sorriso stampato sulle labbra, il coraggio e la determinazione di sempre. Così Laura ha affrontato questi lunghi anni trascorsi su una sedia a rotelle.

Il compleanno

Nel giorno del suo diciottesimo compleanno  ha ricevuto un regalo insolito e prezioso. La regione Campania ed il presidente Vincenzo De Luca hanno donato per utilizzo esclusivo, l’esoscheltro hi-tech, complessa attrezzatura in dotazione solo in alcuni ospedali. Un dono che sta inaspettatamente rivoluzionando il suo percorso riabilitativo. Ieri, al Nana Club, complesso dell’ex Base Nato di Bagnoli, Laura ha festeggiato il suo compleanno. Una serata all’insegna del divertimento e della spensieratezza. Emozioni forti durante il ballo con il papà. A piccoli passi, sorretta da stampelle e dal nuovo macchinario, Laura ha danzato sulle note di Avrai di Claudio Baglioni.

La festa

La festa, dettagliatamente organizzata dai titolari e da Fabio Cirino, ha entusiasmato amici e parenti. La protagonista della festa, è divenuta per molti simbolo di forza e coraggio. Nonostante la batosta non si è mai abbattuta grazie all’affetto di mamma Vittoria e dell’intera famiglia. Così, durante una straordinaria serata di luglio, Laura Vela, ha danzato sotto le stelle ed espresso un desiderio.

Il video