21 C
Napoli
domenica, Ottobre 2, 2022
- Pubblicità -
- Pubblicità -

L’intervento della Montaruli alla Camera: “Ius Scholae voluto da chi regala la droga per strada”


Ha creato scalpore l’intervento surreale della deputata di FdI Augusta Montaruli. Nello specifico, l’altro ieri alla Camera dei Deputati si stava discutendo di due proposte di legge: lo Ius Scholae (dare la cittadinanza italiana ai bambini stranieri che hanno concluso un ciclo di studi) e la depenalizzazione delle coltivazioni domestiche di cannabis. Due proposte separate e tematicamente molto lontane. Ma che la Montaruli ha accostato per discutere e avallare la propria opinione.

Le parole della deputata FdI Augusta Montaruli

Io oggi mi voglio rivolgere soprattutto a loro, ai bambini stranieri che sono in Italia. Si parla non solo dello ius scholae, ma anche della cannabis libera. Io voglio proprio vedere se quei bambini che ci guardano e le loro famiglie sono tanto contenti di vedere che la proposta di legge che voi sbandierate a loro favore è portata avanti dalle stesse forze politiche che regalano la droga per le strade. Io non credo che questo vi faccia tanto bene, amici della sinistra, non credo proprio. Credo che oggi apriranno gli occhi“, ha detto la deputata. Un parallelismo, quello tra ius scholae e cannabis, lontano da ogni principio logico-deduttivo, privo di alcun senso. Utile soltanto alla più becera strumentalizzazione politica della Montaruli.

http://

Gli insulti e le offese alla parlamentare

Il video dell’intervento, pubblicato in rete, ha fatto il giro dei social scatenando le più disparate reazioni. Com’era prevedibile – anche se assolutamente non condivisibile – la deputata è stata aggredita da un pioggia di critiche e insulti. C’è chi la definisce fascista, chi mafiosa o troglodita. Proprio da uno di questi messaggi d’odio, di cui è stato pubblicato un screen, è nata un’ulteriore polemica. Difatti, un utente (il cui nome è censurato nel rispetto della privacy) per esprimere il proprio dissenso, ha scritto alla Montaruli: “Sei più ritardata dei tuoi genitori“.

La polemica sull’insulto ai genitori

Salvo poi scoprire che i genitori della deputata erano sordi e che quindi quelle parole risultano offensive per un’intera categoria e non solo per la Montaruli. Da qui si sono schierati in sua difesa diversi esponenti di FdI e del centro-destra. Prima tra tutti Giorgia Meloni, che in un tweet ha denunciato la violenza delle offese, soprattutto da parte di chi “ci spiega che dobbiamo restare umani“. Nonostante la gaffe incredibile di chi non è stato in grado di controbattere ad un’opinione altrui, va ricordato che il polverone sollevato dall’accaduto non dà alcuna ulteriore legittimazione alle parole della deputata. Nè forniscono argomentazioni valide a sostegno della sua tesi.

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Aurora Ramazzotti svela il sesso del bambino, l’annuncio su Instagram

Aurora Ramazzotti e Goffredo Cerza aspettano un maschietto. Ad annunciarlo è stata l'influencer con un post su Instagram. "Grazie...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria