Marina La Rosa svela come ha saputo la morte di Pietro Taricone: «Maniera brutta, proprio brutta»

Marina La Rosa svela come ha saputo la morte di Pietro Taricone: «Maniera brutta, proprio brutta». Sono passati circa 10 anni dalla scomparsa di Pietro Taricone, l’ex protagonista della prima edizione del Grande Fratello è morto nel giugno del 2010. quando ha lasciato la compagna Kasia Smutniak e la figlia Sophie, che ora ha 16 anni.

Appassionato di paracadutismo, la mattina del 28 giugno 2010, a seguito di una manovra errata o azzardata, come stabilito dall’inchiesta del giudice per le indagini preliminari Maurizio Santoloci, è precipitato al suolo durante un lancio nei pressi dell’aviosuperficie Alvaro Leonardi di Terni. Ricoverato in condizioni critiche all’ospedale locale a causa di un arresto cardiaco, fratture multiple e di un’emorragia interna, è stato sottoposto a un delicato intervento chirurgico, durato oltre nove ore, che tuttavia non è riuscito a salvargli la vita.

Ha lasciato la compagna Kasia Smutniak e la figlia Sophie, nata il 4 settembre 2004.

 

Ieri pomeriggio Caterina Balivo nel suo programma Vieni da Me ha realizzato una bellissima intervista a Marina La Rosa che si è confessata fra vita privata e vita professionale.
Fra i tanti argomenti toccati anche quello della tragica scomparsa del carissimo amico e coinquilino al Grande Fratello del 2000.

“Come ho saputo della sua morte? L’ho saputo in maniera abbastanza brutta, proprio brutta. Stavo a casa, mi squilla il telefono ed era una giornalista. ‘Marina La Rosa?’, io dico ‘Sì’, ‘Senti mi dici una cosa a freddo su quello che è successo?’. Io non sapevo niente perché era successo qualche ora fa. Dico ‘Ma che è successo?’ e lei ‘Ah, ma non sai niente di Pietro?’.”

Marina La Rosa ha poi ricordato, come si legge sul sito Bitchyf.it, la sua amicizia con Pietro Taricone, nata una volta finito il reality.

“Io non credo di aver rapporto un rapporto esclusivo con Pietro. Lui era così meraviglioso come persona. Lo so che lo si dice di tutte le persone che non ci sono più ma lui lo era davvero. Era capace di instaurare una relazione intima con chiunque. Dopo il reality, siamo diventati molto amici.

Lui era generoso, aveva delle grandi qualità. E da casa la gente lo percepiva”.