Carabiniere si ammazza in caserma con un colpo di pistola in bocca: dolore nel Casertano per Mario

Due comunità sconvolte, quella di Bojano in provincia di Isernia e di Nocelleto di Carinola in provincia di Caserta, per la morte di Mario Di Fusco. Il brigadiere, 54 anni, si è sparato in bocca con la pistola d’ordinanza nel garage della caserma dei carabinieri. A Mario, della provincia di Caserta ma da tempo residente in Molise, gli mancavano solo due mesi alla fine del servizio, poi si sarebbe goduto la pensione, come riportato dal sito edizione caserta. Non è chiaro cosa abbia spinto il 54enne al folle gesto.

Ieri si è appartato in un locale del seminterrato dello stabile che ospita la Compagnia di Bojano e ha deciso di farla finita. Inutile la richiesta di soccorso fatta immediatamente partire dai colleghi. Quando è arrivato il personale del 118, purtroppo per Mario non c’era già più nulla da fare. L’uomo ogni settimana tornava nel paese in provincia di Caserta per andare a trovare l’anziana madre. Mario lascia una moglie ed una figlia