gaetano manfredi
Napoli, lunedì la proclamazione del sindaco Manfredi. Impazza il totonomi per la giunta

Gaetano Manfredi sarà proclamato ufficialmente primo cittadino di Napoli lunedì 18 ottobre. L’ex Ministro dell’Università del Governo Conte II, riceverà l’investitura come di consueto alla Corte Corte di Appello di Napoli con l’appuntamento fissato alle ore 12. Sempre nella giornata di lunedì è prevista alle ore 15 a Palazzo San Giacomo il passaggio di consegne con il sindaco uscente, Luigi de Magistris. La data di proclamazione è slittata di qualche giorno per via dei ricorsi presentati da alcuni candidati consiglieri non eletti che hanno chiesto il riconteggio delle schede.

La schiacciante vittoria di Manfredi

Gaetano Manfredi ha vinto le elezioni amministrative del 3 e 4 ottobre scorso trionfando al primo turno con il 62.88% dei consensi. A sostenere la coalizione del nuovo sindaco ben 13 liste di centrosinistra tra politiche e civiche fondata sull’architrave dell’accordo politico Movimento 5 Stelle-Partito Democratico. L’ex Rettore della Federico II ha sconfitto il candidato di centrodestra Catello Maresca (21,88%) e quelli di centrosinistra Antonio Bassolino (8,20%) e Alessandra Clemente (5,58%). I tre hanno guadagnato uno scranno in consiglio comunale superando lo sbarramento del 3%. Gli altri competitor alla carica di sindaco erano Matteo Brambilla di Napoli in Movimento (0,62%%), Rossella Solombrino del Movimento Equità Solidale (0,31%%) e Giovanni Moscarella del Movimento 3 V (0,52%). Al contrario degli altri, loro non siederanno nell’assise di via Giuseppe Verdi.

La nuova giunta

In questi giorni il neosindaco è a lavoro per nominare la nuova giunta, cosa che avverrà successivamente alla proclamazione come da lui stesso dichiarato. «Sarà una giunta di alto profilo» assicura Manfredi. La squadra degli assessori sarà composta da 12 elementi, il numero massimo previsto per legge. Parte del nuovo organigramma di governo cittadino conterrà profili tecnici, altri più strettamente legati alle forze politiche – con cui sono cominciati i ragionamenti – a sostegno del prossimo inquilino del Municipio. Manfredi appare intenzionato a conferire a una donna il ruolo di vicesindaco donna mentre appare improbabile che i nuovi assessori siano pescati tra gli eletti in consiglio comunale.

Assessore alla Sicurezza (quasi) in pectore è l’ex Questore di Napoli e Vicecapo della Polizia Antonio De Iesu. Il nome fu annunciato dal presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso di una passeggiata a Chiaia con Manfredi, il quale però ha tenuto a precisare come la figura di De Iesu fosse stata indicata da lui. Tra i nomi che circolano per entrare in giunta, quello dell’ex ministro dell’Ambiente del Conte Due, collega di Manfredi all’epoca, Sergio Costa alla Transizione Ecologica. L’ex assessore regionale della giunta Caldoro, il professor-ingegnere Edoardo Cosenza e l’attuale segretario metropolitano del Partito Democratico Marco Sarracino.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.