16.8 C
Napoli
giovedì, Maggio 23, 2024
PUBBLICITÀ

“Non voglio tornare in carcere”, urla e spara dal balcone a Ponticelli

PUBBLICITÀ

Oggi pomeriggio si sono verificati attimi di puro terrore nel quartiere Conocal a Ponticelli. Il 50enne Vincenzo Iovane si era barricato in casa e aveva cominciato a sparare colpi verso la strada da un edificio è situato in via Al Chiaro di Luna. Sul posto sono giunte la polizia ed il negoziatore. Alle 15:30 il 50enne è stato bloccato lungo le scale dell’edificio dagli agenti ed è stato disarmato. Iovane, detto Tonino 800, sarebbe dovuto tornare in carcere per nuovo provvedimento giudiziario, ma avrebbe urlato contro le polizia: “Non voglio tornare in carcere”.

Si è ucciso l’uomo barricato in casa a S. Giovanni a Teduccio, aveva ammazzato la moglie e sparato dal balcone contro polizia e passanti

Ha sparato alla moglie, poi si è barricato in casa dopo aver esploso colpi di pistola dal balcone. Infine si è ammazzato. Questo il terribile epilogo avvenuto a San Giovanni a Teduccio, 2 settimane fa, dove una guarda giurata si è uccisa dopo aver ammazzato la moglie.

PUBBLICITÀ

Un uomo, identificato come una guardia giurata, ha esploso colpi di pistola dal quarto piano della sua abitazione contro passanti e forze di polizia giunte sul posto. L’uomo ha ucciso la moglie: la donna si chiamava Eva Kaminska, di origini ucraine. L’uomo poi si è ammazzato. Si chiamava Raffaele Pinto ed aveva 56 anni.

PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Accusato della truffa del finto carabiniere, assolto 39enne di Napoli

Il giudice Giuseppe Ferruccio del tribunale di Salerno ha assolto Vincenzo Oliva, accusato della classica truffa agli anziani. Non è...

Nella stessa categoria