Omicidio Landieri
Omicidio Landieri

Arriva la sentenza d’Appello per l’omicidio di Antonio Landieri, vittima innocente di camorra avvenuto a Scampia.

I giudici in primo grado avevano condannato i killer alla pena dell’ergastolo nonostante abbiano scelto di essere processati con il rito abbreviato. Ergastolo ma senza isolamento per Giovanni Esposito detto ‘o muorto’, Ciro Caiazza e Davide Francescone.

La Corte di Assise di Appello di Napoli Prima Sezione ha riformato la condanna di primo grado nei confronti di Pasquale Riccio in 15 anni e 4 mesi con interdizione legale.

Confermata nel resto la sentenza e condanna gli imputati Giovanni Esposito, Davide Francescone e Ciro Caiazza al pagamento delle spese del presente grado di giudizio, nonché tutti gli imputati appellanti a rifondere in favore delle costituite Parti Civili.

L’omicidio di Antonio Landieri

Il 6 novembre 2004, sotto i colpi dei killer degli ‘scissionisti’, morì la prima vittima innocente della faida di Scampia a Napoli: Antonio Landieri non riuscì a scappare in tempo perchè zoppicava a causa di una grave disabilità motoria e morì in un agguato dove le vittime designate erano altre

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.