Paura a Napoli, minaccia e aggredisce capotreno e agenti con una forbice. LA FOTO

Durante i controlli di sicurezza attuati nella stazione di Napoli Centrale mediante il dispositivo di restringimento degli accessi in corrispondenza dei varchi presidiati dalle pattuglie della Polfer  è stato arrestato in flagranza un quarantenne ghanese responsabile di aggressione ai danni di personale ferroviario. In particolare gli agenti della Polfer hanno notato due dipendenti di RFI che indicavano una persona di colore poco distante che, in precedenza per guadagnare l’accesso al treno aveva prima cercato con forza di oltrepassare il blocco e successivamente estratto un paio di forbici dalla tasca puntandole contro di loro e minacciandoli.

Gli operatori Polfer hanno avvicinato il soggetto invitandolo a togliere le mani dalle tasche ed a mostrare il contenuto, ma l’uomo ha proseguito nel suo atteggiamento violento ed aggressivo, spintonando violentemente con colpi alle  braccia ed al torace, i poliziotti che sono riusciti con molta fatica a bloccarlo, rinvenendo nella tasca  deijeans indossati dall’uomo le forbici che aveva utilizzato per minacciare i ferrovieri che gli sono state immediatamentesottratte e sequestrate.

L’aggressore, identificato per Kyere Francis è stato dichiarato in stato di arresto per  resistenza e minaccia a incaricato di pubblico servizio e resistenza e lesioni personali dolose aggravate a pubblico ufficiale mentre gli agenti operanti, a causa dei colpi ricevuti, sono stati costretti a ricorrere alle cure mediche presso il locale  nosocomio “Loreto Mare” e giudicati guaribili in gg.7 s.c..

Sottoposto a giudizio con rito direttissimo il Kiere è stato condannato a mesi 9 e giorni 20 di reclusione.