Sangue in casa a Secondigliano, morde la sorella disabile

I carabinieri della stazione di Secondigliano hanno arrestato per maltrattamenti in famiglia un 41enne che si trovava ai domiciliari per reati legati a stupefacenti.

Secondo i militari ha aggredito la sorella portatrice di handicap provocandole un’escoriazione al sopracciglio con ematoma e perdita di sangue. La donna è stata morsa alla schiena, al braccio e al collo.

I vicini hanno chiamato l’ambulanza dopo l’immotivato gesto dell’uomo. La vittima è stata affidata ai medici in ospedale, curata e dimessa con una prognosi di 10 giorni. Il 41enne è stato trasferito in carcere.