Tragedia sul litorale domizio, muore pescatore. Una uscita in barca per una battuta di pesca è finita in tragedia tra Lago Patria e Castel Volturno. Due amici sessantenni, un italiano e un uomo di origini algerine erano usciti in barca per una tranquilla battuta di pesca. Pare che non fosse la prima volta e che entrambi spesso si allontanassero per pescare tra una chiacchierata e una confidenza. Quella che era una consuetudine, però, si è trasformata in tragedia. Probabilmente per un buco nello scafo, l’imbarcazione ha iniziato ad incamerare acqua che ha finito inevitabilmente per far colare a picco la barca.

I due amici avrebbero dunque deciso di lanciarsi dalla barca per salvarsi quando erano a circa 400 metri dalla costa. La scena è stata notata a distanza anche dai proprietari di un lido che hanno immediatamente allertato i soccorsi e si sono messi all’opera per trarre entrambi in salvo.

Il pescatore italiano è stato tratto in salvo grazie all’ausilio di una tavola da surf, per l’amico però non c’è stato nulla da fare. Di lui si sono perse quasi immediatamente le tracce e si è temuto il peggio fin dall’inizio della concitata operazione di salvataggio. Secondo quanto riportato da Il Mattino, la guardia costiera ha recuperato successivamente il corpo dell’uomo senza vita. Sulla sua salma sarà eseguita un’autopsia per ricostruire le cause del decesso.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.