Una rapina a un portavalori è stata compiuta stamattina a Brindisi, davanti all’ufficio postale di via Mantegna, al rione Sant’Elia, nel primo giorno di pagamento delle pensioni.
A quanto ricostruito dagli agenti della Squadra mobile della polizia i malviventi, armati di pistola e con la mascherina sul volto, si sono affiancati al portavalori della Cosmopol con una Fiat Brava.

Dopodiché hanno prelevato i contenitori del denaro che stava per essere consegnato all’ufficio postale minacciando una guardia giurata. Il bottino ammonta a circa 100mila euro. Davanti all’ingresso delle poste c’erano una decina di persone. Qualcuno ha riferito di aver sentito uno dei banditi augurare “Buon anno” a un vigilante.

L’ALTRA RAPINA AL PORTAVALORI

Chiodi sull’asfalto, due ruspe per sfondare guardrail e rete di recinzione da dove poi guadagnarsi la fuga e un tir per speronare il mezzo da rapinare. E’ la scena che si sono trovati di fronte gli agenti della Polizia stradale di Bari quando sono intervenuti sull’A14, tra i caselli di Bitonto e Molfetta, per un tentativo di assalto ad un portavalori dell’Ivri.

Il tratto autostradale è rimasto chiuso alcune ore. La banda di rapinatori, che si è dileguata dopo il colpo fallito. Intorno alle 7 di oggi ha cercato di assalire il mezzo che viaggiava in autostrada in direzione Nord, speronandolo con un tir. Il portavalori è riuscito però a svincolarsi e, arrivata la Polizia sul posto, è stato scortato nel deposito con i due uomini a bordo rimasti illesi.

I rapinatori nel frattempo hanno dato fuoco al tir a circa un chilometro dal luogo dell’assalto. Facevano perdere le proprie tracce, forse a bordo di un altro mezzo che avevano posizionato per la fuga. Alla ricostruzione della tentata rapina stanno lavorando gli uomini della Polizia stradale e della Scientifica. (ANSA)

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.