Rapine ad anziani a Secondigliano e Vomero, il profilo della banda dello scooter nero

Sarebbe già il terzo colpo nel giro di qualche settimana. Si tratta delle rapine ad anziani all’esterno di filiali di poste e banche con le ‘vittime’ avvicinate da una persona e costrette a cederle quanto prelevato. L’ultima, cruenta rapina è avvenuta a Secondigliano dove, un pensionato, dopo aver prelevato 500 euro al bancomat, è stato aggredito da un malvivente che, armato di pistola, gli ha intimato di consegnargli la somma di denaro ritirata poco prima.

L’uomo si è visto puntare una pistola alla testa. Nonostante il forte spavento, la vittima aveva provato ad opporre resistenza. Il rapinatore però, dopo aver preso a schiaffi l’uomo, è riuscito a scappare in sella ad uno scooter (con targa coperta) alla cui guida c’era un complice. E’ proprio a partire da questo colpo che si stanno concentrando le indagini: segnalati anche altre rapine o altri tentativi con le stesse modalità al Vomero e nella zona collinare.