Rogo ad Acerra, sequestrata area dalla polizia municipale

Sequestrata dai Vigili urbani di Acerra un’area privata di proprietà della Società NGP spa, in zona ex Montefibre, interessata nei giorni scorsi da incendi. I vigili urbani di Acerra sono intervenuti questa mattina in seguito ad un incendio propagatosi nella notte sull’area, che aveva coinvolto la zona e dei penumatici, ritrovati nella stessa area privata in corrispondenza della barra posta a chiusura del varco di accesso su via Edison. I caschi bianchi, già intervenuti il giorno 20 agosto insieme a Vigili del fuoco e al Nucleo comunale di Protezione civile per delle fiamme che avevano interessato un’area adiacente allo stesso sito per le quali era stato necessario l’impiego di tre autobotti dei Vigili del fuoco, hanno ispezionato il sito in mattinata e ne hanno inibito l’accesso e apposto appositi cartelli.

Nel pomeriggio di oggi, inoltre, vigili urbani, i vigili del fuoco di Afragola ed i volontari del Nucleo comunale di Protezione civile sono intervenuti in zona Regi Lagni, per un rogo scoppiato a ridosso di uno dei costoni del regio lagno. Le fiamme sono state subito domate.

Il Vice Sindaco di Acerra, Cuono Lombardi, in contatto dalla mattinata con la Polizia municipale ha ringraziato Vigili del Fuoco e tutto il personale delle Forze dell’Ordine intervenute sottolineando: «Insieme fermeremo la mano che appicca questi roghi. Ritengo che dietro queste fiamme ci siano persone senza scrupoli, che per propri incomprensibili interessi continuano a martorizzare una Comunità intera, stanca e allarmata da tutto questo. Oltre ai danni per noi cittadini, subiamo anche la strumentalizzazione di tali episodi. Chiediamo che l’impegno delle Forze dell’Ordine e di chi controlla sia anche accompagnato da un’azione più forte e incisiva del Governo e del Ministro dell’Ambiente Costa con un intervento speciale e dedicato all’intero territorio».