Lei parla con il bidello, il marito le spacca la testa: folle violenza nel Napoletano

Una lunga scia di violenza che ha portato ad un ultimo episodio che poteva esserle fatale. Questo l’incubo vissuto da una 33enne a San Giuseppe Vesuviano anche grazie alla denuncia di diversi vicini della donna che hanno permesso ai carabinieri di sopraggiungere in una casa, in via Zabatta, dove da anni la donna subiva maltrattamenti da parte del marito. Come riporta Il Fatto Vesuviano, la vittima era stata massacrata a pugni e a calci in faccia dal marito 35enne, la “colpa” della donna era stata di aver parlato con il bidello della scuola.

Alle violenze hanno posto fine i militari della locale stazione.