Sfonda l’entrata della nota discoteca con l’auto, tentato omicidio nel Vesuviano

Immagine di repertorio

I carabinieri della Stazione di San Sebastiano al Vesuvio hanno tratto in arresto, in esecuzione di un’ordinanza di applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari, emessa dall’Autorità Giudiziaria di Nola, un 39enne per i reati di tentato omicidio, lesioni e danneggiamento.

L’ordinanza scaturisce dall’indagine condotta dai militari della Stazione di San Sebastiano al Vesuvio a seguito di un evento avvenuto la sera del 16 dicembre  2018 al di fuori di una discoteca della zona.

In quella occasione, fuori dal locale “Rose&Crown”, un uomo, già noto alle forze dell’ordine, si era messo alla guida di una Fiat Fiesta e, prendendo la rincorsa con la macchina, si era scagliato contro le vetrine della discoteca nel tentativo di colpire un avventore del locale.

Il locale era in piena attività e all’interno si trovavano numerose persone. La vittima, pur venendo investita, si era salvata procurandosi lievi lesioni e si era rifugiata all’interno della propria Fiat Panda parcheggiata nei pressi del locale. L’aggressore, a questo punto, aveva seguito la vittima e si era scagliato anche contro la Fiat Panda della vittima, danneggiandola. L’evento aveva causato un forte allarme sociale e sin da subito i carabinieri si erano attivati per ricostruire l’accaduto.

Durante l’attività di indagine, dopo una perquisizione personale e domiciliare l’aggressore era stato trovato in possesso di 9,7 grammi circa di hashish. L’arrestato, dopo le formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione dove rimarrà a disposizione dell’autorità giudiziaria in attesa dell’interrogatorio di garanzia.