Sono di Afragola e della provincia di Benevento le due donne morte di Covid in Campania

covid

Sono due donne residenti in provincia di Napoli e in provincia di Benevento le due nuove vittime di Covid specificate nell’ultimo bollettino dell’Unità di Crisi della Regione Campania. Una delle due donne decedute, 83 anni, risiedeva ad Afragola mentre l’altra di 73 anni, morta due giorni fa, proveniva da Moiano.

I positivi al Covid a Napoli città e i tamponi ai senza fissa dimora del Comune

Il numero aggiornato di positivi al Covid nel capoluogo sono 279 su 3101 tamponi con una percentuale dell’8,99% (in calo per il secondo giorno consecutivo dopo l’oltre 10% di due giorni fa e il 9% poco più percento di ieri). L’Unità assistenziale di continuità ha individuato 252 persone con Coronavirus (64 hanno effettuato il tampone su indicazione dei medici di base). Altri 9 sono riferiti a studenti Erasmus, 16 dopo screening nelle strutture sanitarie abilitate. Un altro a seguito del test sierologico privato e un ultimo, un alunno, proveniente dall’estero. Al Covid Center dell’Ospedale del Mare i pazienti in terapia intensiva aumentano da 4 a 5, occupati invece i 30 posti in degenza con nessun incremento.

Le parole dell’assessore comunale al Welfare Monica Buonanno

Al Loreto Mare, riconvertito ad ospedale Covid, in degenza si trovano attualmente 40 pazienti, con l’aumento di una unità. Restano 10, senza alcun aumento, i pazienti in sub intensiva. Intanto, l’assessore comunale al Welfare Monica Buonanno fa sapere come sia stato completato il ciclo di tamponi a circa 300 senza fissi dimora di solito ospitati nel dormitorio comunale di via de Blasiis e ai centri d’accoglienza La Tenda e La Palma che fanno riferimento allo stesso Assessorato alle Politiche Sociali. Gli esiti sono tutti negativi.  «Alla facile retorica che le persone in strada “ci portano il virus” abbiamo risposto con i fatti.

Nelle strutture di accoglienza i tamponi per il Covid hanno registrato esiti negativi e immediati gli interventi delle unità di strada, congiunti con Asl e Polizia locale, quando sono apparsi sintomi in persone per strada» afferma l’assessore Buonanno aggiungendo: «Non molliamo di un millimetro, le nostre azioni continuano con una strategia integrata con Asìa, Napoli Servizi, Polizia locale e con il continuo lavoro del tavolo cittadino sulle povertà. Essere poveri non è una colpa, essere molto poveri, tanto da stare per strada, lo è ancor meno».

Dati generali

Stando ai dati aggiornati e riportati dal Ministero della Salute, in Campania attualmente sono ricoverate con sintomi 664 su 820 posti disponibili; 61 di queste in terapia intensiva su 110 posti disponibili. In isolamento domiciliare si trovano ad oggi 9.969 persone. Il numero totale di positivi è di 10.694 persone.

 

Seguici Sui Nostri Canali Social

Rimani Aggiornato Sulle Notizie Di Oggi