Arrestata la sorella di Ornella Muti, trovata con la droga dello stupro: «È solo sapone»
Arrestata la sorella di Ornella Muti, trovata con la droga dello stupro: «È solo sapone»

Claudia Rivelli, la sorella di Ornella Muti, è finita in manette dopo che nella sua abitazione è stata trovata la droga dello stupro. La donna ha spiegato alla polizia di Roma, che ha fatto irruzione nel suo appartamento, che il liquido sospetto era usato per le pulizie di casa. Dalle analisi, però, è emerso che si trattava di Gbl, ovvero la cosiddetta droga dello stupro.

Stando a quanto riportato da Il Messaggero, la 71enne è finita in manette per detenzione ai fini di spaccio. In casa infatti ne aveva più di tre litri. Da mesi la polizia di Fiumicino indagava sull’arrivo in aeroporto di importanti quantitativi della sostanza incriminata e uno di questi pacchi, che è stato seguito e monitorato, sarebbe poi stato consegnato nell’appartamento della Rivelli.

La donna ha anche provato a spiegare la sua versione dei fatti. «Per me è una specie di acquaragia. Me l’ha fatto scoprire mia madre, che la utilizzava da vari anni. Prima di morire aveva chiesto a mio figlio di ordinarla su internet, ma invece di un flacone ne sono arrivati due. Ha pagato lui, io non sono pratica». Per la Rivelli sono stati chiesti i domiciliari, ora la prima prima udienza del processo è fissata per il prossimo febbraio.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.