Luciano Spalletti al Napoli di Aurelio De Laurentiis
Luciano Spalletti e l'arrivo stamane a Castel Volturno (foto SSC Napoli)

E’ arrivato lo Spalletti Day. Da poco più di 24 ore, dal 1 luglio con l’inizio del mercato, Luciano Spalletti è ufficialmente il nuovo allenatore del Napoli di Aurelio De Laurentiis. Oggi l’allenatore toscano è entrato per la prima volta a Castel Volturno presentandosi ai nuovi tifosi con un saluto caloroso alla città.

L’arrivo di Luciano Spalletti alla stazione di Afragola e l’incontro con i tifosi

Il neo allenatore, Luciano Spalletti è arrivato in treno alle 12.30 presso la stazione di Afragola in compagnia del presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis. Giunti a Castel Volturno ha salutato i tifosi del Napoli presenti iniziando a firmare i primi autografi e scattare i primi selfie. Spalletti poi ha effettuato il primo sopralluogo al suo quartier generale, sede del suo lavoro a partire dalla nuova stagione.

L’arrivo a Castel Volturno

All’arrivo a Castel Volturno, Luciano Spalletti ed Aurelio De Laurentiis sono stati accolti dalla stampa, dal vicepresidente Edo De Laurentiis e dall’addetto stampa Guido Baldari rilasciando alcune dichiarazioni. De Laurentiis entusiasta ha dichiarato: ”Un saluto a tutti. Siamo qui con il nostro nuovo mister e c’è grande ottimismo”. Mentre le prime parole del mister sono rivolte ai tifosi ed alla città: ”Alla città ed ai tifosi dico ‘Forza Napoli’ e come dicono loro ‘Sarò con te’. Sono felicissimo ed onorato di essere il nuovo allenatore del Napoli. Metterò tutto me stesso a disposizione per quello che sarà il bene del Napoli perché amo questa professione. Ho amato le città dove ho lavorato e penso che poi la felicità nelle città sia diversa, dipende molto dal contesto. Napoli è un contesto stimolante e non vedo l’ora di conoscerla meglio”. 

Il mercato del Napoli e le scelte di Luciano Spalletti

L’avventura di Luciano Spalletti oggi ha avuto ufficialmente inizio. L’allenatore ‘della speranza Champions’ sembra già avere le idee chiare su alcuni giocatori. Infatti per il mister sono ritenuti incedibili: Alex Meret, Di Lorenzo, Kostas Manolas (già allenato da Luciano Spalletti ai tempi della Roma), Zielinski, Osimhen, Mertens e Lozano. Ma c’è un punto importante da guardare: i bilanci. Come già reso noto dal presidente De Laurentiis nella conferenza stampa di qualche giorno fa, tutte le squadre in Italia e non, a causa della pandemia hanno subito un drastico calo nei propri conti finanziari. Ci saranno quindi delle cessioni, delle riduzioni di ingaggi e sicuramente qualche volto nuovo.

 

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.