Il Consiglio dei Ministri confermerà il blocco degli spostamenti tra Regioni fino 25 febbraio. Notizia appresa l’Ansa da fonti vicine al Governo.  “Dal 16 al 25 febbraio sull’intero territorio nazionale è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita tra i territori di diverse regioni o province autonome, salvi gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o da situazioni di necessità ovvero per motivi di salute. È comunque consentito il rientro alla propria residenza, domicilio o abitazione”.

Tre regioni – Abruzzo, Liguria, Toscana – e la provincia di Trento, passano in zona arancione. Il ministro della Salute Roberto Speranza firmerà nelle prossime ore le ordinanze, valide a partire da domenica. In arancione restano anche l’Umbria e la provincia di Bolzano anche se per entrambe i governatori hanno disposto misure ancora più restrittive. La Sicilia torna in giallo allo scadere dell’ordinanza.

LA SITUAZIONE DELLA CAMPANIA

“Abbiamo di nuovo le corsie di ospedali quasi ingolfate. Per fortuna non ancora le terapie intensive ma ci stiamo avviando, avendo davanti il pericolo delle varianti”. Ha dichiarato, oggi, Vincenzo De Luca, in diretta Fb. Il Presidente della Regione ha sottolineato che se i contagi continueranno ad aumentare “la Campania passerà in zona arancione”.

“Senza nuove misure restrittive inevitabile nuovo lockdown”. Lo ha aggiunto il governatore De Luca nella tradizionale diretta Facebook del venerdì: “Avremo un fine settimana che potrà rappresentare e che per me rappresenterà un punto di riesplosione del contagio. Se il governo non prenderà misure di contenimento noi tra 15-20 giorni assisteremo a una esplosione di contagio”.

La Campania resta zona gialla

La Campania resta zona gialla Covid secondo la classificazione del Dpcm che divide le classi di rischio in tre colori con progressive restrizioni, gialla, arancione e rossa. Lo si evince dal monitoraggio settimanale Iss-ministero della Salute. Le sette Regioni che hanno un Rt puntuale maggiore di 1 anche nel limite inferiore compatibile con uno scenario di tipo 2, in aumento rispetto alla settimana precedente sono Umbria, Toscana, Puglia, le Province autonome di Trento e Bolzano, la Liguria e l’Abruzzo. La Campania ha un Rt, ovvero un indice di contagiosità medio, dello 0,8 con un rischio classificato come “moderato”.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

Pubblicità