Tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso, blitz dei carabinieri di Giugliano

Importante operazione dei carabinieri di Giugliano contro il racket. I militari dell’Arma, guidati dal capitano Andrea Coratza, hanno eseguito nelle ultime ore alcuni fermi per una tentata estorsione ai danni di un imprenditore. Tra le persone fermate c’è anche un giovane insospettabile. M.R., residente a Lago Patria. Il decreto di fermo è stato emesso dalla DDA di Napoli con l’accusa di tentata estorsione aggravata dal metodo mafioso. Sull’operazione eseguita dai carabinieri c’è al momento il massimo riserbo, si attende la decisione del gip in merito ai provvedimenti eseguiti.

Seguiranno aggiornamenti