Vacanze in Grecia, gli italiani possono esultare: dal 15 giugno si potrà partire

Vacanze in Grecia - Foto d'archivio
Vacanze in Grecia - Foto d'archivio

Volare per le vacanze in Grecia fino a qualche giorno fa, almeno per gli italiani, sembrava qualcosa di impossibile da realizzare. E invece no, perché dopo le proteste degli stessi ‘esclusi’, le cose sono cambiate. Nella mattinata di oggi, infatti, è apparso a sorpresa un post sul sito dell’ambasciata greca a Roma. «La Grecia è di nuovo pronta ad accogliere il mondo», è il titolo che non lascia spazio alle domande. La stessa ambasciata, inoltre, ha spiegato che non c’è stato nessun cambio di posizione, anzi. Si sarebbe trattato, infatti, di un fraintendimento sulle misure attuate dal ministero del turismo. «Non c’è mai stata un’esclusione degli italiani, voi siete per noi un Paese molto vicino e molto importante».

Le regole per passare le vacanze in Grecia

Fino al 15 giugno i voli internazionali saranno ammessi solo all’aeroporto di Atene. Ad ogni persona sarà effettuato un test e, ogni visitatore, dovrà trascorrere la notte in un albergo designato. Poi scatterò la quarantena: sette giorni se il test è negativo, 14 giorni sotto controllo se il turista-visitatore è positivo.

Lo step 2 è previsto dal 15 al 30 giugno. I voli internazionali saranno ammessi anche a Salonicco. I passeggeri provenienti dalle zone a rischio – in Italia chi vive in Lombardia, Piemonte, Emilia Romagna e Veneto – dovranno sottoporsi tutti al test. «È richiesto il soggiorno di una notte in un albergo designato. Se il test è negativo, il passeggero si mette in auto-quarantena per 7 giorni. Se il test è positivo, il passeggero viene messo in quarantena sotto controllo per 14 giorni», spiega in una nota l’ambasciata.

Dal primo luglio più libertà

Dal primo luglio i voli internazionali saranno ammessi invece in tutti gli aeroporti della Grecia, mentre i visitatori saranno soggetti a test casuali all’arrivo. Non è chiaro del tutto se ci saranno alcune restrizioni sui viaggiatori che partiranno da determinati Paesi o Regioni. «Ulteriori restrizioni relative ad alcuni paesi saranno annunciate in un secondo momento», si legge. In ogni caso, «La Grecia», spiega l’ambasciata, «in qualsiasi momento si riserva il diritto di modificare qualunque previsione sopra citata alla luce delle mutate circostanze».

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK