Scene di panico, caos e assembramenti al Distretto sanitario di Giugliano in via Tenente Basile. Stamattina tanta gente era assembrata all’esterno e all’interno degli uffici a causa della concomitanza tra la campagna vaccinale ed il rinnovo dell’esenzione del ticket sanitario.

Un solo sportello aperto ha creato il caos tra la gente in attesa fin dalle sette del mattino. La tensione è salita alle stelle, qualcuno ha alzato la voce e chiesto una maggiore organizzazione. Alcuni cittadini hanno anche parcheggiato la vettura davanti all’ingresso del pronto soccorso. Si è reso necessario l’intervento dei carabinieri e dell’Esercito quando la situazione è degenerata.

Le critiche della minoranza della coalizione di Poziello

“C’è una bella differenza dalle passerelle a telecamere accese a quando poi si spengono i telefonini e arriva la realtà.
In tutti i comuni le amministrazioni aiutano l’Asl con Polizia Municipale e Protezione Civile. Sono di supporto. A Giugliano invece stamane mancavano pure le sedie per far sedere le persone fragili”, hanno detto in un comunicato esponenti della minoranza della coalizione di Poziello (Conte, Iovinella, Poziello Laura e Antonio, Porcelli, Sequino).
“Avevamo proposto a Nicola Pirozzi Sindaco di Giugliano in Campania di dare una mano. Di organizzare una task force per essere d’aiuto. Lui invece vuole fare tutto da solo e il risultato è sotto gli occhi di tutti.
Tutti sapevano che il rinnovo delle esenzioni avrebbe raddoppiato le persone in attesa: perché non è stato fatto nulla?”. 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.