Vaccino anti Covid, arriva la svolta dagli Usa: il via libera a novembre

vaccino anti Covid Pfizer
Esulta il noto virologo Burioni

Arrivano novità in merito al vaccino anti  Covid. La casa farmaceutica Pfizer prevede, infatti, di chiedere l’autorizzazione all’agenzia americana Fda nella terza settimana di novembre.

Vaccino anti Covid, esulta il virologo Burioni

Insomma, mancherebbe davvero poco. Come confermato dal post su Twitter di Roberto Burioni.  «Abbiamo una data – ha scritto sui propri canali social il noto virologo – Albert Bourla, amministratore delegato di Pfizer scrive che se tutto andrà bene presenterà una richiesta per un’autorizzazione di emergenza del vaccino contro COVID-19 nella terza settimana di novembre 2020. Forza!».

Trump lo aveva annunciato

Il presidente degli USA aveva annunciato che il via libera al vaccino anti Covid sarebbe arrivato prima delle elezioni e con ogni probabilità così sarà.

Pfizer vuole l'uso d'emergenza del suo vaccino anti-Covid entro fine novembre Da FinanciaLounge
Pfizer e BioNTech per la fornitura potenziale all’Unione Europea di 200 milioni di dosi del candidato vaccino a base di mRNA anti SARS-CoV-2 L’accordo previsto garantirà una fornitura di 200 milioni di dosi e un’opzione di acquisto di ulteriori 100 milioni di dosi, con inizio delle forniture entro la fine del 2020, previa approvazione delle autorità regolatorie La fornitura di vaccini per l’UE verrebbe prodotta dai siti di produzione di BioNTech in Germania e dal sito di produzione di Pfizer in Belgio Pfizer e BioNTech sono sulla buona strada per richiedere la valutazione regolatoria del BNT162b2 già ad Ottobre 2020 e, se si otterrà l’autorizzazione o l’approvazione regolatoria, prevedono attualmente di fornire fino a 100 milioni di dosi in tutto il mondo entro la fine del 2020 e circa 1,3 miliardi di dosi entro la fine del 2021.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK