9.1 C
Napoli
martedì, Dicembre 7, 2021
- Pubblicità -

Verona, ritrovato il corpo della mamma che ha ucciso le sue due figlie


Il corpo di Sachithra Nisansala Fernando Mahawaduge Dewendra è stato ritrovato questo pomeriggio lungo il fiume Adige. La donna, secondo gli inquirenti, avrebbe ucciso le sue due figlie, di 3 e 11 anni, in una casa d’accoglienza comunale al Porto San Pancrazio a Verona. Le bambine erano state trovate senza vita nella loro stanza. La madre era la principale indiziata della loro morte.

Le bambine morte per soffocamento

Piuttosto che dare le bambine a mio marito le ammazzo e mi ammazzo“, diceva la donna. Una frase che ripeteva anche al termine di colloqui con i medici che l’avevano sentita più volte per stabilire la sua capacità genitoriale. Come stabilito dall’autopsia, le due sorelline sono morte per soffocamento meccanico violento. Secondo le ricostruzioni, la donna avrebbe usato un cuscino come arma del delitto. “Per favore le bambine hanno la febbre, datemi una medicina e poi lasciatele dormire“, aveva chiesto a un assistente sociale di Verona.

Le parole del sindaco di Verona

Anche il sindaco di Verona, Federico Sboardina, prova a ricostruire gli avvenimenti del 26 ottobre: “La signora ha riferito che le due figlie erano indisposte ed ha chiesto un farmaco antinfluenzale. Trascorso un po’ di tempo l’operatrice è entrata in camera. Ha visto le bambine a letto che sembravano dormire e la luce accesa nel bagno. Per questo ha pensato che la madre si trovasse all’interno del bagno ed è uscita dalla stanza“. Dieci minuti più tardi, quando l’operatrice è rientrata nella camera, le bambine erano senza vita e la finestra del bagno aperta. La borsa della 34enne cingalese era stata poi ritrovata sull’argine dell’Adige a Verona, poco lontano dalla casa d’accoglienza. Il ritrovamento del corpo della donna potrebbe avvalere l’ipotesi degli inquirenti del suicidio della donna.

La vicenda

La donna ha ucciso le due figlie, di 11 e 3 anni, che con lei erano ospiti di una casa accoglienza. a Verona  Non si conoscono le ragioni del duplice delitto.
La madre delle due piccole si è allontanata dalla struttura, ed è attualmente ricercata. I corpi delle bambine sono state scoperti stamane da un’altra ospite delle casa, la comunità educativa “Mamma Bambino”,  che poi ha dato l’allarme.
La donna, una cittadina cingalese, e le due figlie si trovavano nella comunità dopo un provvedimento dell’autorità giudiziaria. La struttura, gestita dal Comune di Verona, si trova nel quartiere di Porto San Pancrazio. Delle indagini si sta occupando la squadra mobile della Questura di Verona.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

- Pubblicità -
- Pubblicità -spot_img

Ultime Notizie

Napoli. Pazzo per la cioccolata, ruba 18 confezioni al supermercato: arrestato

Stamattina gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, durante il servizio di controllo del territorio, su disposizione della Centrale Operativa sono...
- Pubblicità -

Nella stessa categoria