Verso Napoli-Spal, Ancelotti costretto a rinunciare ad un titolarissimo per infortunio

Anche per il Napoli inizia il mini-ciclo natalizio. Alla vigilia della prima partita di questa lunga settimana, quella contro la Spal, ha parlato Carlo Ancelotti in conferenza stampa. A partire dall’infortunio per Allan, che non ci sarà.

ALLAN OUT – “Abbiamo tutta la rosa a disposizione tranne Allan, che ha avuto un problema alla schiena e non è riuscito a recuperare. Ha avuto un colpo della strega, sta già meglio ma non è in grado di giocare domani. Proveremo a recuperarlo per l’Inter, potrà farcela. Mario Rui sarà disponibile, ha superato i suoi problemi”.

ROG – “Può essere la sua partita, ma anche di Fabian Ruiz o di Zielinski”.

VERDI – “Sta bene, si è allenato regolarmente. Può essere sicuramente utilizzato domani”.

DIFFIDATI – “Koulibaly e Insigne diffidati? Non ci penso proprio, non condizionerà le mie scelte. Non far giocare un giocatore in diffida significa non averlo per due partite, quella in cui riposa e quella in cui è squalificato. Non facciamo calcoli per l’Inter, giocherà la squadra che ritengo migliore”.

MILIK E MERTENS – “Non c’è competizione. Ci sono stati periodi favorevoli a uno e periodi favorevoli all’altro. Se non hanno giocato è perché ho cercato di sfruttare i momenti felici di questi calciatori. Non ci sono controindicazioni”.

MERCATO – “Arriverà qualcuno a gennaio? No. A meno che non mi facciano uno scherzetto. La rosa è già competitiva. Una cessione comporterebbe un decadimento della rosa. Non ci saranno cessioni, a meno che un giocatore non si incateni a Castel Volturno”.

GHOULAM – “Non può fare tre partite, sarebbe un rischio inutile. Questa settimana lo dobbiamo gestire ma migliora giorno dopo giorno. È la posizione spazio-temporale in campo che deve ritrovare”.

YOUNES – “Non giocherà dal primo minuto, ha bisogno di tempo. Dopo la sosta sarà sicuramente al 100%”.