Zona flegrea e isole, i casi accertati di coronavirus nei Comuni

La zona flegrea e le isole di Napoli devono fare i conti con casi di coronavirus e decessi. Stamattina il sindaco Vincenzo Figliolia ha aggiornato la cittadinanza di Pozzuoli: “Vi informo che una persona domiciliata a Pozzuoli è risultata positiva al test Covid-19. Ho ricevuto notizia poco fa.
In totale sono 21 i casi, di cui 16 attualmente contagiati, un guarito e quattro decessi. Di queste persone solo due sono ospedalizzate. Gli altri sono in isolamento domiciliare, dove stanno ricevendo tutte le cure dei sanitari, secondo protocollo. Bisogna attenersi senza alcuna eccezione a tutte le disposizioni messe in campo. STIAMO IN CASA: non abbiamo altra misura per fermare il contagio!“. 

Ieri sera analoga attività è stata svolta dal sindaco Antonio Sabino sulla situazione a Quarto: “Ho sentito il Dipartimento Epidemiologico dell’Asl Napoli 2. Nella giornata di oggi (ieri ndr) sono stati analizzati 6 tamponi relativi al comune di Quarto di cui 5 sono risultati negativi mentre l’altro, purtroppo, positivo. I casi positivi in città salgono quindi a 7 (oltre il cittadino residente a Pozzuoli). Vi ricordo che per motivi di privacy non è possibile conoscere i nomi dei pazienti risultati positivi, ma vi assicuro che sono già state attivate tutte le misure per ricostruire il link epidemiologico, e le altre persone che hanno avuto contatti diretti con il contagiato sono state messe in isolamento. Come sempre, vi terrò aggiornati su eventuali novità“. 

Il sindaco Josi della Ragione ha fatto un report sulla situazione del suo Comune: “Ho avuto notizia dall’Asl che un cittadino di Bacoli è risultato positivo al Coronavirus. Voglio però contestualmente confortarvi sul suo stato di salute. Dopo aver avuto febbre altra, adesso non ha sintomi. Ciò fa ben sperare per una pronta guarigione. Ha ricevuto il tampone in quanto parente di uno dei due casi già verificatesi a Bacoli. La persona è quindi in isolamento sanitario da giorni, e tutti coloro con cui ha avuto contatti sono stati già messi in quarantena. E tenuti sotto controllo dal Servizio Epidemiologia e Prevenzione. I casi di Coronavirus in città sono quindi tre. Uno deceduto, e due in fase di guarigione. Continuerò a tenervi aggiornati. Senza mai nascondervi nulla. Stringiamo i denti, non molliamo, restiamo a casa. Lo so, è durissima. Sempre più dura. Ma vi prometto che, insieme, usciremo fuori da questo incubo“. Il sindaco Peppe Pugliese ha interdetto le entrate e le uscite da Monte di Procida, inoltre ha iniziato i controlli con i droni. Nel Comune non si sono registrati casi di coronavirus.

LA SITUAZIONE SULLE ISOLE DI NAPOLI

Il sindaco Alessandro Scoppa ha comunicato il primo caso di coronavirus ad Anacapri: “Devo informarvi che il tampone di un nostro concittadino, che lavorava fuori isola, è risultato positivo al Covid-19. Tengo a precisare che all’atto del rientro, lo scorso 16 marzo, ha comunicato che avrebbe osservato il periodo di isolamento fiduciario e che sia nel tragitto fatto per rientrare ad Anacapri che durante il citato isolamento, ha seguito tutte le norme di sicurezza previste dalle vigenti normative, infatti, in tale periodo, non ha avuto contatti con nessuno! I sintomi sono solo gusto e olfatto inibiti e non ha complicanze respiratorie. Il soggetto è in continuo contatto con chi di competenza. Questa notizia, non fa altro che rafforzare il concetto che solo seguendo le indicazioni comunali, regionali e statali si potrà superare questo grave periodo! Vi ribadisco quindi che dovete stare a casa e uscire solo se strettamente necessario. Vi invito, infine a rispettare la privacy della persona interessata“. Nessun caso è stato riscontrato nel Comune di Capri nè a Procida.

ISOLA DI ISCHIA

ISCHIA: 6

BARANO: 11

FORIO: 1

SERRARA FONTANA: 2

LACCO AMENO: 0

CASAMICCIOLA: 0