UNA VORAGINE IN VIA GIACINTO GIGANTE

VILLARICCA_ Momenti di paura ieri in Via Giacinto Gigante, a Villaricca.Colpa di una profonda voragine che si è aperta all’improvviso nel parco “Il borgo”. Numerose le segnalazioni al 113. Sul posto sono immediatamente intervenuti i Vigili del Fuoco e la Polizia municipale che hanno provveduto a transennare la zona.Potrebbero presto essere evacuate una cinquantina di famiglie. La causa dell’inconveniente sembrerebbe sia da ricondurre al cedimento di una condotta idrica, a seguito del violento nubifragio che si è abbattuto ieri su tutta la Campania. Anche se sarà compito degli operai del Comune verificare perché si è creata la voragine sull’asfalto e porvi rimedio.Fortunatamente non si registrano danni a persone. In questo momento si sta valutando quali misure adottare per limitare al minimo i disagi.
Una giornata nera quella di ieri. La tempesta di pioggia e di fulmini non ha risparmiato nessuno. Frane e smottamenti, abitazioni allagate, voragini, strade interrotte in tutta Napoli Nord. In pochi minuti la pioggia e il vento impetuoso hanno piegato la cima degli alberi ed hanno alzato una nube di terra, foglie e cartacce varie. Di lì a poco hanno cominciato a squillare i centralini dei vigili del fuoco. A Qualiano e a Villaricca2 sono saltati tutti i tombini. Il tanfo di fogna è durato tutta la giornata di ieri. Alle 7 del mattino , dieci centimetri di acqua hanno allagato le strade del centro di Qualiano.L’asfalto in Via Orazio è ceduto in vari punti.In Via Selicelle un tombino si è spaccato a causa della pressione dell’acqua e il bitume si è sollevato. E poi, fango e ciottoli hanno ricoperto tutto il corso qualianese di Via Campana, via Palermo e Via Venezia, a Villaricca. Gli operatori ecologici hanno lavorato ininterrottamente fino al tardo pomeriggio, avvalendosi anche dell’aiuto delle ruspe. L’acqua ha invaso anche numerose cantine e alcuni negozi del centro. Via Venezia, a Villaricca2 è impercorribile. Il terreno accumulatosi sulla strada e sollevato dal vento rende impossibile la tenuta. Tutto l’ hinterland giuglianese è stato isolato. Ieri mattina nelle edicole non è arrivato neanche un giornale. Bloccato, ad ora di pranzo, il collegamento Qualiano – Marano. Sembrerebbe a causa di un’altra piccola voragine. Tutto il traffico è stato sdoganato, senza pochi disagi, lungo la dorsale viaria di Villaricca e Giugliano.A Calvizzano l’acqua scorreva incessantemente ai cigli delle strade fino al primo pomeriggio: i tombini facevano fatica ad assorbire quel flusso continuo e violento di acqua, residuo della tempesta notturna.