Salerno. Mordeva e picchiava l’ex moglie con un cacciavite, arrestato insieme all’amico

Non ha accettato la separazione della moglie, così l’amico ha pensato di intimorire il compagno della donna. I fatti sono avvenuti a Salerno, dove sono finiti in manette due uomini: il marito della donna e l’amico. Il primo in carcere, il secondo ai domiciliari.

L’ex coniuge della donna in un’occasione si era introdotto nella casa condivisa dalla finestra per vedere se ci fosse il nuovo compagno. Quando ha visto l’ex moglie, l’ha trascinata giù dal letto facendole sbattere la testa contro la struttura di metallo del letto stessoPoi, l’avrebbe inseguita in cucina lanciandole contro un cacciavite e schiaffeggiandola tanto da provocarle un trauma cranico, escoriazioni vicino all’occhio, una piccola ferita alla spalla e un morso a un orecchio.

Stessa sorte toccata al compagno che pochi giorni prima è stato colpito con calci e pugni.