Allegri: “La verità sul mio rapporto con Tagliavento”, ma Orsato viene punito

Due carezza a Roma e Napoli, prima di mettere il Bologna nel mirino per fare il passo – forse decisivo – verso il 7° scudetto consecutivo. “Complimenti alla Roma che ha fatto una grande partita contro il Liverpool, se questo campionato è ancora in bilico è solo merito della grandissima stagione del Napoli: l’anno scorso con 88 punti avevamo già vinto lo scudetto”. Max Allegri non nasconde le difficoltà di una Juve a +4 ma più in riserva del previsto. “Dobbiamo ritrovare la solidità che abbiamo perso, nelle ultime 4 partite abbiamo subito 6 gol, l’entusiasmo che non deve trasformarsi in presunzione e superficialità, pensando che sia tutto facile. I dettagli contano e noi abbiamo pagato già abbastanza: il rigore a Madrid è nato da una nostra disattenzione su fallo laterale. Col Napoli stesso discorso, ma non è una tragedia atomica se prendiamo gol al 90° su calcio d’angolo.

IL RAPPORTO CON TAGLIAVENTO

“La strumentalizzazione del colloquio con Tagliavento? Mi ha infastidito relativamente, ci sono immagini che hanno confermato un episodio che non esiste. In Italia ci piace fare un po’ di commedia. E’ stata una settimana di lunga commedia”, Il VAR è sempre più una necessità, anche in Europa. “E’ uno strumento che aiuta molto se usato con criterio. Proprio come sta succedendo in Italia. Negli ultimi 4 anni le italiane hanno giocato due finali, un quarto, un ottavo, e una semifinale semifinale di Champions, più Lazio e Milan in Europa League. Tutto questo disastro non lo vedo”.

STOP AD ORSATO

Intato però Orsato non è tra  i nominativi degli Arbitri, degli Assistenti, dei IV Ufficiali, dei V.A.R. e degli A.V.A.R. che dirigeranno le gare valide per la diciassettesima giornata di ritorno del Campionato di Serie A 2017/18 in programma domenica 6 maggio alle ore 15.00