Attaccante del Napoli positivo al Covid, l’annuncio arriva sui social

Andrea Petagna, attaccante del Napoli, positivo al Covid [Foto d'archivio]
Andrea Petagna, attaccante del Napoli, positivo al Covid [Foto d'archivio]

Andrea Petagna, attaccante del Napoli, trovato positivo al Coronavirus nella giornata di oggi. A comunicare la notizia è proprio la società azzurra tramite il canale Twitter. Questo il comunicato degli azzurri: «Andrea Petagna è risultato positivo al Covid-19, dopo gli esami medici prescritti a causa della positività del fratello. Petagna, asintomatico, ha iniziato il periodo di quarantena a casa. Una volta terminato, dopo la negatività del successivo tampone, si aggregherà alla squadra».

Chi è Andrea Petagna

Spal, Petagna: "I miei gol per la salvezza. Contro il Chievo ...
Andrea Petagna è nato a Trieste il 30 giugno 1995. Il 20 marzo 2017, in seguito ad un infortunio di Manolo Gabbiadini, riceve la prima convocazione nella nazionale maggiore, dal C.T. Ventura, in occasione della partita di qualificazione al Mondiale 2018 contro l’Albania[41]. Il 25 gennaio 2016 il suo cartellino viene ceduto per 1 milione di euro (più bonus che potrebbero portare la cifra fino a un massimo di 5 milioni di euro, oltre a un diritto di riacquisto per il Milan, che detiene anche una percentuale sulla futura vendita del giocatore[24]) all’Atalanta, ma rimane in prestito all’Ascoli fino al 30 giugno 2016[25].
Esordisce con i nerazzurri il 13 agosto 2016, subentrando a Paloschi nella partita del terzo turno di Coppa Italia vinta per 3-0 in casa contro la Cremonese, formazione di Lega Pro.[26] Il 21 agosto 2016, alla 1ª giornata di campionato, realizza il suo primo gol in Serie A (che è inoltre anche il suo primo gol in partite ufficiali con la squadra nerazzurra) nella partita persa 4-3 in casa contro la Lazio;[27] nel corso della stagione gioca stabilmente da titolare, terminando il campionato con 5 reti (3 delle quali nel girone di andata, tra cui quella nel successo contro il Napoli del 2 ottobre)[28] in 34 presenze, oltre a 2 presenze senza gol segnati in Coppa Italia. Gioca stabilmente da titolare anche nella stagione seguente, nella quale segna 4 gol in 29 partite in campionato e 2 gol in 8 partite in Europa League (di cui uno nell’1-0 al Lione che ha sancito il primo posto nel girone dei bergamaschi),[29] a cui aggiunge 2 presenze senza reti in Coppa Italia.
PER RESTARE SEMPRE INFORMATO SULL’EMERGENZA CORONAVIRUS, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK