Appalti ospedali Covid in Campania, indagati due fedelissimi di De Luca

Ospedali modulari per l’emergenza Covid-19, forniture di dispositivi di sicurezza e macchinari sanitari in Campania, scatta l’inchiesta.  Il consigliere regionale della Campania Luca Cascone e il presidente della Soresa, la centrale per gli acquisti in sanità della Regione, Corrado Cuccurullo sono indagati. A riportare la notizia sono  Il Mattino e la Repubblica Napoli – nell’ambito di un’inchiesta della Procura sulla realizzazione degli ospedali Covid in Campania. Il fascicolo ipotizza la turbativa d’asta e al centro dell’attenzione dei pm c’è il maxi appalto da 18 milioni per la realizzazione dei centri modulari. Già disposti una serie di sequestri e perquisizioni.

L’indagine

Ospedali modulari per l’emergenza Covid-19, forniture di dispositivi di sicurezza e macchinari sanitari in Campania, scatta l’inchiesta. Tra gli indagati c’è anche il consigliere regionale salernitano Luca Cascone. Ha reso noto sui social quanto accaduto la notte precedente. «Dopo lo “scoop giornalistico” siamo arrivati all’acquisizione di documenti», scrive Cascone. «La migliore occasione non solo per spiegare nell’unica sede competente i miei comportamenti in quei giorni così complicati per la Campania e l’Italia. Ma anche per dimostrare il supporto fattivo offerto lontano dai riflettori. Fiducia assoluta che tutto ciò si chiarirà al più presto perché – nonostante ci sia chi specula anche sui morti e sull’emergenza sanitaria – sono una persona perbene».

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.