Scoperta una sala scommesse abusiva a Secondigliano, i clienti giocavano nel bar. I funzionari dell’Agenzia Dogane e Monopoli in collaborazione con la Guardia di Finanza del Comando Provinciale di Napoli accertavano la commissione del reato di intermediazione nell’ambito delle scommesse sportive. Operazione di controllo condotta nell’ambito di un’attività nel settore Giochi e Scommesse, coordinata dall’Ufficio Antifrode e Controlli della DT V Campania Calabria.

BLITZ NEL BAR A SECONDIGLIANO

Nell’operazione, organizzata su impulso del Gruppo CP – Operazioni della Direzione Generale, fermati anche soggetti mentre effettuavano la giocata ed il relativo pagamento della posta. Scoperta avvenuta in un bar del quartiere Secondigliano che portava al sequestro di 2 apparecchiature telematiche trovate illecitamente accese e funzionanti all’atto dell’accesso. Nonché di circa 80 ricevute attestanti l’avvenuta attività di scommesse e stampate da vari conti di gioco a distanza in uso a terzi. Ciò avveniva mediante attività organizzata di intermediazione.

SCOMMESSE ABUSIVE, GIOCATI 6 MILA EURO DI ‘BOLLETTE’

Quindi dalla disamina dei conti di gioco accertata nella sola ultima settimana un ammontare di tickets giocati pari a circa 6mila euro. Gli scommettitori identificati ed escussi a sommarie informazioni. Il titolare dell’esercizio, un 29enne di Napoli, è stato denunciato per esercizio abusivo e illecita organizzazione di pubbliche scommesse sportive. In quanto privo dei necessari titoli autorizzatori.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.