Movida a Napoli, multati 4 baretti aperti dopo le 23 e clienti

47840_movida baretti
Baretti e movida a Napoli

Movida a Napoli, multati 4 baretti aperti dopo le 23 e clienti senza mascherina. Ieri quattro baretti a Napoli multati perchè continuavano l’attività di vendita oltre le ore 23. Durante i controlli della movida, la polizia municipale ha sanzionato i locali a causa del mancato rispetto l’orario di chiusura. I locali di Chiaia hanno rispettato l’ordinanza ma alcuni clienti sono stati multati perchè non indossavano la mascherina.

L’ORDINANZA DI DE LUCA SUI BARETTI E ALTRE ATTIVITÀ

L’orario di chiusura dei locali della movida, e in particolare bar, “baretti”, vinerie, gelaterie, pasticcerie, chioschi ed esercizi di somministrazione ambulante di bibite, resta fissato inderogabilmente alle ore 23. Da ieri possono riprendere le aree mercatali non più soltanto per i generi alimentari. Si dà mandato alle amministrazioni comunali di predisporre i previsti dispositivi di sicurezza nei mercati stessi. Si ricorda che sono vietati eventi e party in sale da ballo e discoteche, all’aperto o al chiuso, che possono costituire pericolo di contagio.

LE PAROLE DEL GOVERNATORE DELLA CAMPANIA

“Teniamo bloccata la movida, chiusura dei baretti alle 23 di sera. Dobbiamo cancellare l’abitudine di rincretinirsi con droga e superalcolici. Ci sono stati casi di ragazzini di 13 anni. Abbiamo tanti gestori di baretti onesti ma abbiamo visto crescere la quantità di gestori senza scrupoli” ha ammonito il Governatore Vincenzo De Luca. Movida a Napoli, multati 4 locali aperti dopo le 23 e clienti senza mascherina