enzo barone cantante neomelodico ercolano festa interrotta
La foto di Enzo Barone

Interrotta una festa di 18 anni con concerto di un cantante neomelodico nella casa di un pregiudicato, esponente del clan Ascione-Papale. E’ quanto scoperto ieri sera a Ercolano dai carabinieri della locale tenenza che, insieme ad altre pattuglie della compagnia di Torre del Greco, sono intervenuti nel centro storico cittadino. Come riporta La Repubblica all’interno di un’abitazione era stata segnalata una festa in corso, condotta ben oltre l’orario del coprifuoco imposto. Quindi si configura una violazione dalle normative anti Covid-19.

LA FESTA A CASA DEL RAS E IL CANTANTE NEOMELODICO

I militari accertavano che nell’appartamento del 40enne, ritenuto esponente del clan camorristico, era in corso il festeggiamento del 18esimo compleanno di un ragazzo. Era il fidanzato della figlia del ras. Inoltre presenti alla festa 11 persone, con tanto di intrattenimento musicale da parte di un cantante neomelodico, Vincenzo Martire, alias arte Enzo Barone. Quindi i carabinieri interrompevano la festa e multavano tutti i presenti.

PRIMO LANCIO

Festa di compleanno la scorsa notte nel Napoletano: 11 invitati, esibizione di un cantante neomelodico, il tutto ben oltre l’orario del coprifuoco disposto dalle normative anti Covid. Qualcuno, ad Ercolano ha segnalato i festeggiamenti e così carabinieri non solo hanno interrotto il 18esimo compleanno quanto hanno anche sanzionato tutti i presenti.

La festa di compleanno si stava svolgendo in un’abitazione del centro storico. Nell’appartamento di un 40enne, all’arrivo dei militari della locale tenenza e di altre pattuglie della compagnia di Torre del Greco, era in pieno svolgimento l’esibizione del cantate neomelodico oltre che i festeggiamenti.

IL PRECEDENTE

Il 6 ottobre del 2020 i carabinieri interruppero un concerto neomelodico abusivo a San Giorgio a Cremano. I militari della Compagnia di Torre del Greco sono giunti in via Cortile Borrelli, dove era in corso l’esibizione musicale. Denunciato un papà 34enne che ha voluto organizzare il concertino per il compleanno del terzo figlio. Inoltre sono stati denunciati anche il cantante e il membro dello staff, quest’ultimo aveva organizzato il concerto in strada senza richiedere alcuna autorizzazione. Prima dell’arrivo dei carabinieri i presenti si sono allontanati.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.