La Campania si tinge di rosso nella mappa aggiornata del Centro europeo per la prevenzione e il controllo delle malattie (Ecdc) sull’incidenza del Covid. La regione si aggiunge a Toscana, Marche, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna, già in rosso la settimana scorsa. Rispetto alla carta precedente, dello stesso colore diventa la Germania meridionale. Migliora la situazione in Spagna, mentre è stabile in Francia con la Corsica e le regioni che si affacciano sul Mediterraneo in rosso scuro.

Il bollettino di oggi in Campania

Aumentano i nuovi positivi e cresce sensibilmente anche la curva dei contagi da Coronavirus in Campania. Numeri alla mano, oggi il virus fa registrare 696 positivi su 16.215 tamponi esaminati, 127 in più di ieri con 228 tamponi processati in più. In percentuale, significa che è positivo il 4,29% dei tamponati, mezzo punto percentuale in più di ieri quando il tasso di positività era al 3,56%.

Se sale a 7.711 il numero di vittime con i due nuovi decessi registrati nei giorni precedenti ma comunicati solo oggi, cresce anche il numero dei ricoveri ospedalieri: 361 ricoverati con sintomi, 15 in più di ieri, e 21 malati in terapia intensiva, tre in più di ieri.

I dati

Covid in Italia, diventano 7 le regioni in rosso. Peggiora infatti ulteriormente la situazione epidemiologica nel nostro Paese, misurata dall’Ecdc, Centro europeo per il controllo e la prevenzione delle malattie, in base all’incidenza dei casi positivi a 14 giorni ogni 100mila abitanti, combinata con il tasso di positivi sui test effettuati. Nella mappa epidemiologica aggiornata oggi salgono a 7 le regioni in rosso: anche la Campania si aggiunge alla lista, che comprende Toscana, Marche, Basilicata, Calabria, Sicilia e Sardegna.

Mentre gran parte del resto della Penisola è in giallo, resta in verde ormai solo il Molise. Ampliando lo sguardo fuori dai confini nazionali, si riducono le aree in rosso scuro: resta di questo colore la zona sud della Francia, Corsica compresa, il nord dell’Irlanda, e alcune isole della Grecia, come Creta. Mentre la Spagna è ormai completamente rossa (un livello di rischio più basso rispetto alla tonalità più scura). In verde Polonia, Repubblica Ceca, Slovacchia, Ungheria e Romania.

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.