Elezioni regionali in Campania, al via il toto candidati nell’area giuglianese

Dopo la pausa forzata causa Covid, sono ripresi i preparativi per l’ormai imminente campagna elettorale per in Campania. Stando a quanto emerso in giornata, le elezioni regionali dovrebbero tenersi il prossimo 20 settembre, ma per l’ufficialità bisognerà attendere ancora qualche giorno. Non hanno, invece, più voglia di attendere gli aspiranti candidati ad uno scranno a Palazzo Santa Lucia. I motori sono, infatti, ben caldi e non vedono l’ora di poterne saggiare le prestazioni. Nel giuglianese sono in tanti pronti a darsi battaglia a suon di preferenze tra uscenti, volti noti e new entry.

Elezioni Regionali – la situazione a Giugliano

Nella terza città della Campania c’è grande interesse verso l’ipotesi che sta prendendo quota nelle ultime ore dell’Election Day. Giugliano, così come nel 2015, sarà chiamata a rinnovare il consiglio comunale e le elezioni amministrative potrebbero svolgersi in contemporanea con le Regionali. Della partita sarà certamente il sindaco uscente Antonio Poziello, che nelle ultime ore sarebbe solleticato dall’idea di abbandonare la corsa alla fascia tricolore e provare a conquistare un seggio in Regione con Campania Libera.

Un’ipotesi suggestiva, ma di difficile concretizzazione. Correrà alle Regionali, invece, Antonio Yoseph Pennacchio. Il 36enne sarà in lizza per il Movimento 5 Stelle, dopo aver superato le ‘regionarie’. Da tempo in cerca di una candidatura Luigi Guarino. Il già presidente del consiglio comunale giuglianese, dopo aver invano corteggiato la Lega, è vicinissimo a chiudere con una lista civica di centrodestra.

Sempre con il centrodestra avrebbe dovuto candidarsi il socialista Francesco Mallardo. L’ex assessore provinciale, che pareva certo di far parte della contesa, potrebbe fare dietrofront. Il motivo? La sua candidatura era legata a quella di Stefano Caldoro alla presidenza della Regione. Le quotazioni di Caldoro sono però in ribasso ed i suoi fedelissimi (Mallardo e Gennaro Salvatore) potrebbero decidere di non sostenere un candidato diverso dall’ex governatore.

Pasquale Casoria sarà certamente tra i votabili, il difficile è capire su quale scheda. Sull’azzurra delle Comunali a sostegno di Giuseppe Pietro Maisto, qualora l’ex dovesse essere il candidato sindaco del centrodestra, o su quella verde delle Regionali in una civica di area moderata?

E’ già in campagna elettorale Gabriella Peluso. Dopo aver lasciato Forza Italia e sposato la causa di Fratelli d’Italia, Peluso cercherà di riuscire laddove aveva fallito 5 anni fa nonostante gli oltre 9mila voti in Fi.

Elezioni Regionali – la situazione a Qualiano

Nella stessa lista di Peluso ci sarà il consigliere regionale uscente Michele Schiano. L’ex sindaco di Qualiano ha da tempo ‘bloccato i suoi’ e cercherà la terza elezione consecutiva, questa volta con Fratelli d’Italia, dopo quelle con Pdl e Forza Italia.

Perde quota, invece, sempre in ottica qualianese, la candidatura di Domenico Marrazzo. Il consigliere della Città Metropolitana era tra i papabili in lista Dema, ma ad oggi appare complessa la discesa in campo del sindaco di Napoli Luigi De Magistris e la conseguente presentazione della lista che fa riferimento all’ex magistrato.

Papabili candidati – la situazione a Sant’Antimo

Non sembrano esserci dubbi sulla ricandidatura del capogruppo di Forza Italia Armando Cesaro. Neanche le ultime vicissitudini, che hanno coinvolto il papà (e deputato) Luigi Cesaro, pare abbiano cambiato i piani. Cesaro ci sarà e con lui anche la concittadina Flora Beneduce. Entrambi saranno in gioco con Forza Italia.

Della coalizione di centrosinistra farà parte Domenico Antonio Antimo Russo. Il figlio dell’ex sindaco Aurelio Russo, da tempo molto vicino alle posizioni del governatore della Campania, sarà candidato con la civica De Luca Presidente.

Elezioni Regionali – la situazione a Villaricca

E’ in campagna elettorale praticamente da 5 anni Francesco Guarino. Dopo essere restato fuori di un soffio alle precedenti regionali, l’assessore villaricchese ci riproverà. Molto probabilmente lo farà ancora una volta con il partito di Silvio Berlusconi, ma non sono escluse sorprese dell’ultima ora.

Papabili candidati – la situazione a Mugnano

Tra i candidati di Campania Libera ci sarà anche questa volta Giovanni Porcelli. Il presidente dell’Arpac ha sciolto le riserve e guiderà la lista di riferimento del governatore Vincenzo De Luca. sembra, invece, tramontata la candidatura dell’ex consigliere comunale Carmine Iazzatta. L’avvocato, vicino alla parlamentare Michela Rostan, pareva vicino a sposare la causa di Italia Viva, ma a quanto pare non dovrebbe essere della partita.

Elezioni Regionali – la situazione a Marano

Non ha ancora sciolto le riserve Biagio Iacolare. L’ex consigliere regionale che fino a qualche mese fa escludeva categoricamente la sua ricandidatura, non è più così tanto convinto di starsene a guardare. Iacolare, uomo di fiducia di Ciriaco De Mita, potrebbe sostenere il governatore De Luca come 5 anni fa, candidandosi con l’Italia è Popolare del sindaco di Nusco.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK