Sono 8 in tutto i feriti dai botti del Capodanno 2021 a Napoli. Di questi, 3 risiedono nel capoluogo e 5 in provincia, secondo i bollettini ufficiali diramati nelle scorse ore. Tra le persone rimaste coinvolte, anche una donna a Mugnano che sarebbe stata ferita da colpo d’arma da fuoco. Tesi, questa, ancora tutta da confermare. A quanto pare, infatti, la donna, avrebbe ricevuto cure perché colpita da un pezzo di metallo a seguito dell’esplosione di un petardo. Alcuni dei feriti giunti negli ospedali napoletani hanno subito amputazioni delle dita. Inoltre, come risulta ad InterNapoli.it, ad essere rimasto pesantemente colpito dall’esplosione di una botta di Capodanno anche un giovane adolescente arrivato poco prima della mezzanotte all’ospedale Vecchio Pellegrini con una mano spappolata. Il ragazzo ha perduto anche un occhio.

Diverse le segnalazioni di danneggiamenti ad autovetture parcheggiate in strada durante i festeggiamenti come nel quartiere orientale di Barra, nella città di Marano e in altri territori della città e della sua provincia. Danni anche a diversi cassonetti, bruciati dal fuoco dei petardi. A Pianura sono stati ritrovati in terra alcuni bossoli di proiettili da arma da fuoco. Tante le lamentele dei residenti in molte aree di Napoli per un eccessivo uso di botti nonostante i divieti Covi e le richieste di sobrietà viste le tante vittime che la pandemia ha mietuto nel 2020 appena conclusosi. Nelle prossime ore, come sempre, sono attesi aggiornamenti su eventuali altre conseguenze a cose e persone per i festeggiamenti, a suon di fuochi, per l’arrivo del 2021.

Per seguire tutte le notizie collegati al nostro sito oppure vai sulla nostra pagina Facebook.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.