Procida Ischia Capri Covid Free
Prosegue la campagna di vaccini. Presto le isole saranno Covid Free.

Prosegue la campagna di vaccinazioni in provincia di Napoli. Si sta puntando soprattutto su far diventare le isole Capri, Ischia e Procida Covid Free. A comunicarlo è stato il presidente della regione Campania, Vincenzo De Luca: ”La prossima settimana Capri sarà isola Covid free e faremo una campagna di promozione mondiale”, dichiara.

L’obiettivo dell’Isola di Capri sulle vaccinazioni

Capri ha posto l’obiettivo di voler vaccinare l’80% della popolazione over 16 entro domenica 2 Maggio. A tal proposito anche il sindaco di Anacapri, Alessandro Scoppia dichiara: ”Procediamo con rapidità ed efficienza, frutto di una decisiva sinergia tra Regione Campania, Asl, volontari, Protezione Civile e Amministrazioni Locali”. Inoltre ricorda che l’80% di vaccinati abbatterebbe anche l’indice Rt e che permetterebbe di vivere l’isola con più tranquillità e meno restrizioni. La vaccinazione garantirà benefici a scuole, cinema, trasporti marittimi ed a tutte le attività collegate al turismo.

Le dichiarazioni del sindaco di Anacapri in vista dell’estate

Manca poco per raggiungere l’immunità ed essere la prima Isola Covid Free. Continuando così entro 48h si raggiunge il traguardo stabilito. Il primo cittadino di Anacapri dichiara: ”Tutto ciò contribuirà a fornire una migliore immagine di Capri ed Anacapri per tutti qui visitatori che, nell’atto di prenotare le proprie vacanze, preferiranno luoghi più sicuri”. Poi lascia alcune dichiarazioni riguardante al vaccino ed a come sarà il futuro dell’isola. ”La vaccinazione diffusa non sarà l’unico scudo di protezione contro il Covid. Ma riteniamo debba essere il primo da alzare in questo momento. Una volta raggiunto il grado di immunizzazione, sarà infatti molto più semplice applicare protocolli e programmazioni ideali per il rilancio totale dell’Isola”.

Dopo l’Isola di Capri, toccherà ad Ischia e Procida come riferisce De Luca 

”La settimana successiva Ischia sarà Covid Free. Poi daremmo priorità alle categorie turistiche delle altre zone come il Cilento e la Costiera Sorrentina”, dichiara Vincenzo De Luca. Poi si riferisce alle dosi mancanti: ”Avessimo avuto le dosi che ci spettavano avremmo completato tutto, ma già così oggi siamo all’avanguardia”. 

 

 

 

 

 

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.