Chiusi negozi cinesi a Mugnano e Villaricca, vendevano addobbi di Natale. Controlli anti covid, chiuse due attività commerciali, gestite da cinesi, che vendevano articoli natalizi. I controlli a sorpresa, disposti dal sindaco Luigi Sarnataro, da parte della polizia municipale sul rispetto delle normative contro la diffusione del coronavirus.

Ieri pomeriggio i caschi bianchi sono intervenuti in via Pietro Nenni dove hanno trovato due negozi, che in barba a tutte le restrizioni vigenti nella zona rossa, vendevano tranquillamente articoli natalizi e non unicamente beni di prima necessità. Le due attività sono state multate e chiuse. “Mi rendo conto che è un periodo difficile, ma le regole vanno rispettate da tutti, nessuno escluso – dichiara il primo cittadino – I controlli continueranno nei prossimi giorni. Manteniamo alta l’attenzione, facciamo tutti il nostro dovere”.

CONTROLLI A VILLARICCA NEL NEGOZIO DI

Lunedì scorso i carabinieri multavano il titolare del negozio di articoli made in China, perchè vendeva merce che non era di prima necessità. Inoltre non si era preoccupato di garantire il corretto deflusso della clientela trascurando così gli assembramenti che si aerano creati davanti agli scaffali presenti all’interno dell’attività commerciale. Per l’esercizio, situato sulla Circumvallazione esterna, è scattata anche la chiusura provvisoria di 5 giorni.

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.