Coronavirus, truffe del tampone a domicilio e telefoniche: l’allarme della Croce Rossa

Attenti alla truffa del tampone per il coronavirus

La Croce Rossa Italiana ha lanciato l’allarme per allertare i cittadini dagli sciacalli del tampone del Coronavirus. L’avviso è stato pubblicato sulla loro pagina Facebook ufficiale. “Diversi comitati locali ci segnalano una truffa telefonica su finti volontari della #CroceRossa che propongono test domiciliari sul #Coronavirus. Vi informiamo che non è stato disposto alcun tipo di screening porta a porta e invitiamo tutti a fare attenzione e segnalare eventuali casi sospetti alle autorità competenti. – e conclude – Per informazioni e chiarimenti, il nostro servizio CRI Per le Persone 800 – 065510 è attivo H24“.

IL POST UFFICIALE CONTRO L’ALLARME CORONAVIRUS

I DATI DEL MINISTERO DELLA SALUTE SUL CORONAVIRUS

Sono 219 le persone contagiate dal nuovo coronavirus Sars-CoV-2 in Italia. Di queste 5 persone sono decedute e una persona è guarita. Questi i dati ufficiali comunicati oggi nella conferenza delle ore 12 dal Commissario per l’emergenza della Protezione civile, Angelo Borrelli. Delle 213 persone in osservazione e trattamento, 99 sono ricoverate con sintomi, 23 sono in terapia intensiva e 91 sono in isolamento domiciliare. Nelle singole Regioni il numero di contagiati è Lombardia: 167. Veneto: 26. Emilia Romagna: 18. Piemonte: 4. Lazio: 3 (i 2 turisti cinesi e il ricercatore dimesso)