Credono che il cagnolino sia morto e lo seppelliscono, due giorni dopo Dik scava tra la terra e torna a casa

Lo avevano trovato avvolto nella sua copertina e avevano creduto fosse morto. E’ la storia di Dik, un cagnolino russo che è stato sepolto dai suoi padroni dopo che questi avevano creduto fosse morto. Invece il cucciolo era vivo e, scavando con le zampette per tornare in superficie, è tornato dalla sua padrona. Le due sorelle, proprietarie di Dik, non volevano crederci.

Quando sono state chiamate dal canile che lo ha accolto dopo la “resurrezione” sono esplose in un pianto misto tra gioia e terrore. Un errore di valutazione? O un miracolo? Al momento nessuno ha una risposta a quanto avvenuto e probabilmente non ce ne sarà mai una. La cosa certa è la forza di volontà di Dik che non ha voluto abbandonare il nostro mondo.