Rompe braccialetto elettronico e si dà alla fuga: da Giugliano sorpreso in hotel a Napoli

arrestato

Ieri pomeriggio gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, su segnalazione della Centrale Operativa, sono intervenuti presso un albergo di via Enea Zanfagna dove hanno rintracciato
Vincenzo Cardito, 42enne napoletano,sottoposto alla misura degli arresti domiciliari per rapina. L’uomo si era allontanato dal proprio domicilio a Giugliano in Campania dopo aver rotto il braccialetto elettronico e lo hanno arrestato per evasione.

Nella stessa sera i poliziotti, transitando in via Nicola Nicolini, hanno notato un uomo a bordo di uno scooter che, dopo aver consegnato qualcosa ad un giovane in cambio di denaro, alla vista della volante si è dato alla fuga.
Gli agenti hanno iniziato un lungo inseguimento nel corso del quale il conducente dello scooter ha impattato contro l’auto di servizio. Dopo la caduta ha proseguito la fuga a piedi fino a via Tommaso Cornelio dove è lo hanno bloccato e trovato in possesso di 3 involucri contenenti cocaina e della somma di 20 euro mentre nell’abitazione sequestrati altri 2 involucri della stessa sostanza .

Mario Santella, napoletano di 46 anni con precedenti di polizia. L’uomo è stato arrestato per spaccio e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente, resistenza a Pubblico Ufficiale e danneggiamento aggravato.

arrestato

Ieri pomeriggio gli agenti dell’Ufficio Prevenzione Generale, su segnalazione della Centrale Operativa, sono intervenuti presso un albergo di via Enea Zanfagna dove hanno rintracciato
Vincenzo Cardito, 42enne napoletano,sottoposto alla misura degli arresti domiciliari per rapina. L’uomo si era allontanato dal proprio domicilio a Giugliano in Campania dopo aver rotto il braccialetto elettronico e lo hanno arrestato per evasione.

Seguici Sui Nostri Canali Social

Rimani Aggiornato Sulle Notizie Di Oggi