“Da fine maggio pensioni minime a 1000 euro”, l’annuncio di De Luca

de luca campania pensioni 1000 euro
L'annuncio di De Luca sulle pensioni

Da fine maggio pensioni minime a 1000 euro“, l’annuncio di De Luca. Oggi pomeriggio Vincenzo De Luca ha dato alcuni aggiornamenti sull’emergenza coronavirus in Campania. Il Governatore nella consueta diretta del venerdì ha affermato: “Abbiamo fatto un passo verso la normalità. Tre obiettivi aprire tutte le attività per sempre, tutelare la vita delle famiglie e delle persone più deboli e dare un aiuto economico. La Regione Campania ha difeso l’unitarietà dello Stato contro la tendenza di frantumazione dei 20 staterelli. Le regioni devono gestire la Sanità ed hanno salvato i cittadini. Sulla mobilità interrogatale dal 3 giugno è subordinata sull’andamento epidemiologico. I protocolli di sicurezza il Governo li ha emessi domenica sera per il lunedì mattina: era irresponsabile aprire in queste condizioni. Abbiamo dato modo agli imprenditori di organizzarsi”.

IL PIANO SOCIO ECONOMICO DELLA CAMPANIA E PENSIONI – Il Governatore ha assicurato: “Abbiamo dato 500 euro alle famiglie che con Isee inferiore a 30 mila euro. Daremo 300 euro agli stagionali del turismo e ai coltivatori. Da fine maggio parte il primo aumento per le pensioni al minimo a 1000 euro. Maggio e giugno i pensionati sotto avranno questo aumento. Tra giugno e luglio andranno a lavorare 3mila giovani che hanno fatto il concorso per la Regione Campania. L’Eav prevedo 500 nuovi assunti”.

IL GOVERNO CI DEVE RISPONDERE – “Le misure di ristoro devono riguardare anche le zone rosse in Campania. Stiamo aspettando che il Ministero sblocchi i 240 milioni di euro, che sono della Campania come certificato dalla Corte dei Conti: ci sono stati rapinati. Bisogna ripartire del fondo sanitari. Abbiamo istruito le pratiche per le richieste della cassa integrazioni in deroga, il Governo trovi i 40 milioni di euro. Solidarietà al Centro dell’Impiego di Avellino per l’attentato che hanno subito” ha detto De Luca.

LA MOVIDA – “Teniamo bloccata la movida, chiusura dei baretti alle 23 di sera. Dobbiamo cancellare l’abitudine di rincretinirsi con droga e superalcolici. Ci sono stati casi di ragazzini di 13 anni. Abbiamo tanti gestori di baretti onesti ma abbiamo visto crescere la quantità di gestori senza scrupoli” ha ammonito De Luca

IL CALENDARIO

Le pensioni saranno pagate dal 26 maggio, Poste pubblica il calendario