Dramma sul lavoro a Teverola, Cesario muore schiacciato da una pressa

Una tragedia ha sconvolto questo pomeriggio la piccola cittadina di Cesa, realtà a ridosso tra l’area nord di Napoli e l’agro aversano. Cesario Bortone, un operaio di 47 anni è, infatti, morto all’interno dello stabilimento in cui lavorava nella zona industriale di Teverola.

Stando a quanto riportato da Edizione Caserta, l’uomo sarebbe deceduto dopo essere stato schiacciato da una pressa. Inutili i tentativi di soccorso del 118: i medici non hanno potuto fare altro che constatare il decesso dell’operaio.

Per fare luce sulle cause della morte dell’operaio nella zona industriale di Teverola, il giudice ha disposto che venga effettuata l’autopsia.

Al dolore si è unito anche il Comune di Cesa, che su Facebook ha scritto un post di vicinanza alla famiglia:

“Abbiamo appreso con grande dolore la notizia della morte di Cesario Bortone, deceduto a seguito di un incidente sul lavoro a Teverola questo pomeriggio. E’ una tragedia che colpisce ancora una volta una persona della nostra comunità ed è per questo che, in segno di rispetto e di lutto, si è deciso di sospendere le iniziative natalizie in programma in questo fine settimana.
Il sindaco Enzo Guida e l’intera Amministrazione Comunale esprimono cordoglio e vicinanza alla famiglia Bortone”.