Elezioni regionali, la carica degli uscenti tra conferme e cambi di casacche

elezioni regionali campania candidati
A pochi mesi dal voto, va a delinearsi il quadro politico

Elezioni regionali Campania. Sono passati oltre 5 anni da quella notte del primo giugno 2015 quando Vincenzo De Luca riuscì ad imporsi praticamente di misura sul governatore uscente Stefano Caldoro. Da quel momento ne sono accadute di cose, anche se a guardare a ciò che accade in queste ore potrebbe sembrare che il quadro sia restato praticamente immutato, almeno per quanto riguarda i candidati presidente.

Elezioni regionali in Campania, ancora De Luca contro Caldoro?

Ancora una volta, infatti potrebbero sfidarsi De Luca e Caldoro, ma in ogni caso non mancherebbero le novità tra i candidati che andranno a formare le due coalizioni. La certezza è che la stragrande maggioranza dei consiglieri regionali uscenti ha deciso di ricandidarsi. Da destra a sinistra, il risultato non cambia, la voglia di tornare al grattacielo F13 del Centro direzionale è tanta e così è già partita la caccia alla rielezione.

Candidati Partito democratico, sicuri 8 uscenti su 9

Scenario praticamente immutato rispetto a 5 anni fa nel Partito democratico, dove gli 8 consiglieri eletti si presenteranno nuovamente. L’ondata democratica sarà spinta ancora una volta da Mario Casillo, Gianluca Daniele, Enza Amato, Carmela Fiola, Antonio Marciano, Nicola Marrazzo, Loredana Raia e Maria Antonietta Ciaramella.

Chianese unico possibile forfait tra i democrat

Non ci sarà, invece, Raffaele Topo che due anni fa ha trovato spazio alla Camera dei Deputati, lasciando posto nell’Assise regionale a Giovanni Chianese. Quest’ultimo dopo un lunga tira e molla sembrerebbe orientato a non ripresentarsi, ma non è ancora detta l’ultima parola.

Elezioni regionali, tutti in corsa i deluchiani

Giochi fatti per quanto riguarda le civiche deluchiane. Tommaso Casillo (Campania Libera), Carmine De Pascale ed Alfonso Longobardi (De Luca Presidente) saranno della partita indossando le stesse maglie del 2015.

La posizione di Francesco Emilio Borrelli

Indosserebbe volentieri quella dei Verdi il consigliere uscente Francesco Emilio Borrelli. Dopo la scissione guidata da Stefano Buono, il Sole che Ride non è detto che riesca a presentare una lista per le imminenti elezioni. In ogni caso però Borrelli sarà candidato a sostegno dell’ex sindaco di Salerno.

Toto candidati, Moxedano più no che sì

Infine, per quanto riguarda il centrosinistra, pare cristallizzarsi la posizione di Francesco Moxedano. L’esponente di Italia dei Valori, salvo clamorosi colpi di scena, non parteciperà alla prossima tornata elettorale.

Elezioni regionali, i grillini ci riprovano

Dopo aver superato l’esame delle regionarie, cercano il bis i 5 consiglieri uscenti del Movimento 5 Stelle. Valeria Ciarambino, che sarà in corsa anche per la poltrona di governatore, Luigi Cirillo, Tommaso Malerba, Gennaro Saiello e Maria Muscarà puntano a conquistarsi il secondo mandato.

La situazione in Forza Italia dopo l’addio di Flora Beneduce

Il centrodestra, che cerca ancora la guida, continua a perdere pezzi. Dopo l’addio di Flora Beneduce, passata dall’altra parte della barricata, potrebbero arrivare nuove defezioni. Confermate le presenze in Forza Italia Armando Cesaro, Maria Grazia Di Scala e Ermanno Russo.

Particolare attenzione c’è in queste ore intorno a Carmine Mocerino. Il consigliere regionale, vicino a Stefano Caldoro, sarebbe di certo nelle liste del centrodestra sotto la guida dell’ex ministro socialista. In caso di forfait di Caldoro, Mocerino potrebbe trovare una collocazione last minute in una civica a sostegno di Vincenzo De Luca.

Verso il voto in Campania, i dubbi di Sommese

Sfoglia la margherita Pasquale Sommese. L’ex assessore starebbe cercando di mettere su una lista civica, ma è probabile che alla fine decida di abbandonare gli incartamenti e giocarsi la partita altrove. Italia Viva nel centrosinistra ed un’ipotetica lista del presidente nel centrodestra sembrano le soluzioni più probabili per Sommese.

Fratelli d’Italia, si entra e si esce

Porte girevoli in Fratelli d’Italia. Luciano Passariello è da tempo in uscita e si aspetta soltanto l’ufficialità per la sua entrata nella Lega. In Fratelli d’Italia ci sarà certamente Michele Schiano. Per nulla banali i 5 anni in Regione per l’ex sindaco di Qualiano. Eletto con Forza Italia aveva sposato la causa di Scelta Civica (e di Vincenzo De Luca) praticamente all’indomani della sconfitta di Stefano Caldoro. Salvo tornare sui suoi passi a metà mandato e sostenere l’ambizioso progetto politico di Giorgia Meloni.

PER RESTARE SEMPRE INFORMATO, VAI SU INTERNAPOLI.IT O VISITA LA NOSTRA PAGINA FACEBOOK