25 C
Napoli
sabato, Luglio 20, 2024
PUBBLICITÀ

Finge un malore per sfrecciare nel traffico di Napoli, identificata dalla Municipale

PUBBLICITÀ

La Polizia Municipale di Napoli, con l’ausilio della tecnologia, ha identificato un’automobilista che simulò un pronto soccorso per evitare il traffico della Galleria Vittoria. “Uso improprio di segnalatori acustici. Guida senza cintura di sicurezza. Meno 5 punti sulla patente ed un verbale che si aggira intorno ai 140 euro. Speriamo che la lezione le sia servita! Ma soprattutto che sia da monito per tutti; non si scherza con la salute!“, scrive l’associazione Nessuno Tocchi Ippocrate.

Fingono un malore in auto per evitare il traffico in galleria

Sono imbottigliate nel traffico della Galleria a Napoli e, per cercare di divincolarsi, la passeggera dell’auto finge un malore mentre chi è alla guida fa segno alle altre vetture di fare spazio per poter passare. Il gesto furbesco è stato postato su TikTok e diversi utenti indignati hanno segnalato il video al Consigliere Regionale di Europa Verde Francesco Emilio Borrelli.

PUBBLICITÀ

“Dal filmato non si riesce a capire se le donne abbiamo proseguito nella loro messa in scena e siano andate fino in fondo. Anche se siano limitate all’intento è pur sempre un episodio vergognoso che abbiamo segnalato – ha commentato Borrelli con il conduttore radiofonico de La Radiazza Gianni Simioli -. Da quando poi esistono piattaforme social come Tik Tok che promettono visibilità e popolarità, e in certi casi anche denaro, stanno aumentando a dismisura gli episodi di idiozia e di incoscienza. Su questo servirà studiare un piano d’azione perché il fenomeno sta sfuggendo di mano”.

 

 

PUBBLICITÀ
PUBBLICITÀ

RESTA AGGIORNATO, VISITA IL NOSTRO SITO INTERNAPOLI.IT O SEGUICI SULLA NOSTRA PAGINA FACEBOOK.

PUBBLICITÀ

Ultime Notizie

Lino e Alessia avevano rotto prima di Temptation Island? Spunta un video

Con ogni probabilità il falò di confronto tra Alessia e Lino sarò ricordato come una delle parti più significative...

Nella stessa categoria

PUBBLICITÀ